.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

i

ARTICOLI

 

 - Appello dei Sindaci Toscani per una nuova TV

 - Un Ponte fra due castelli - Fascismo e Antifascismo nelle Signe

 

 

Appello dei Sindaci Toscani per la democrazia nell'informazione:

per una nuova TV

(fonte MEGACHIP)

 

PACE DEMOCRAZIA COMUNICAZIONE

APPELLO DEI SINDACI TOSCANI

Ribadiamo la denuncia della guerra come sciagura da ripudiare, riaffermando la scelta per una distribuzione equa delle ricchezze che aiuti i più deboli, in Italia e nel mondo, contro l’egoismo e la prepotenza dei più forti.

Lanciamo questo appello perché in ciascun Comune e Città italiana si costituiscano
Comitati locali per la Pace e la Democrazia nella comunicazione
, favorendo la massima partecipazione di tutte quelle realtà presenti e attive sul territorio per favorire le ragioni della Pace,
della solidarietà, dell’equità.

Primo dovere delle istituzioni democratiche è quello di garantire una partecipazione consapevole per affermare costantemente la cultura della Pace.
Occorre risollevare decisamente il ruolo della scuola e di tutte le Istituzione formative contro un uso mediatico che invita al conformismo, all’abbassamento del tenore critico dei cittadini, senza alcuna funzione attiva e vigile.

Chiediamo che l’informazione e la comunicazione siano riaffermati come parte dei diritti basilari di una società civile: vogliamo un informazione libera, non condizionata dal mercato partecipata e aperta alla società.

I Sindaci, in questo percorso, si pongono come attori fondamentali e partecipi alla costituzione di un nuovo sistema: accanto alle imprese sociali, alle associazioni, ai giovani, al movimento per il cambiamento.

Appello rivolto a tutti i Sindaci d’Italia e agli Amministratori locali: per la costituzione in ogni Comune di Comitati per sostenere la pace, i diritti dell’informazione,
la democrazia nella comunicazione.

 

I Sindaci:

ALESSANDRO ALDERIGHI
STEFANO ARRIGHINI
MANUELE AUZZI
ALESSIA BALLINI
ANDREA BARDUCCI
RENZO BERTI
ALESSANDRO BOLOGNESI
ANNA MARIA BIGOZZI
ENZO BROGI
VITTORIO BUGLI
LAURA CANTINI
GIUSEPPE CAROVANI
ADRIANO CHINI
DANIELE CIPRIANI
GIOVANNI DODDOLI
LEONARDO DOMENICI
GIANCARLO FAENZI
LUCA FANCIULLACCI S
ANGELO FROSINI
STEFANO FUSI
RICCARDO GABELLINI
SILVANO GELLI
MONICA GIUNTINI
SILVANO GRANCHI
TIZIANO LANZINI
GIULIANO LASTRUCCI
SILVANO LONGINI
GIAN PIERO LUCHI
SANDRA GALAZZO
MARCO MARCUCCI
ANTONIO MARGHERI
FABRIZIO MATTEI
IVANO MENCHETTI
MARCO MONTAGNI
MAURO MARCONCINI
CARLO MOSCARDINI
ROSSANO PAZZAGLI
MAURO PERINI
ALESSANDRO PESCI
GIACOMO SANAVIO
GABRIELE SANTONI
PAOLO SATURNINI
GIANFRANCO SIMONCINI
ROSALBA SPINI
MARCELLO ULIVIERI
GIORGIO VALENTINI

HANNO INOLTRE ADERITO:

UMBERTO ALLEGRETTI
GIOVANNI BARBAGLI
GIOVANNI BELLINI
PAOLO BENI
MARCELLO BUIATTI
PAOLO CASSOLA

FRANCESCA CHIAVACCI
FILIPPO FOSSATI
NINO FROSINI
LUCIANO GHELLI
AMBRA GIORGI
BRUNA GIOVANNINI
SERGIO GIVONE
ELZIR IZZEDIN

MARISA NICCHI
PIERLUIGI ONORATO
GIANCARLO PABA
FRANCESCO PARDI
PIERINA PETRUCCI
MARIO PRIMICERIO
DAVID RIONDINO
GUIDO SACCONI
VARIS ROSSI
GIANPASQUALESANTOMASSIMO
SERGIO STAINO
VINCENZO STRIANO
ALEX ZANOTELLI

 

 

Sindaco di Capraia e Limite (FI)
Sindaco di Vaiano (PO)
Sindaco di Incisa V.no (FI)
Sindaco di San Piero a Sieve (FI)
Sindaco di Sesto Fiorentino (FI)
Sindaco di Pistoia
Sindaco di Vicchio (FI)
Sindaco di Rufina (FI)
Sindaco di Cavriglia (AR)
Sindaco di Empoli (FI)
Sindaco di Castefiorentino (FI)
Sindaco di Calenzano (FI)
Sindaco di Campi Bisenzio (FI)
Sindaco di Montale (PT)
Sindaco di Scandicci (FI)
Sindaco di Firenze
Sindaco di Vinci (FI)
Sindaco di Cerreto Guidi (FI)
Sindaco di S. Miniato (PI)
Sindaco di Tavarnelle Val di Pesa (FI)
Sindaco di Dicomano (FI)
Sindaco di Poggio a Caiano (PO)
Sindaco di Castagneto Carducci (LI)
Sindaco di Ponsacco (PI)
Sindaco di Londa (FI)
Sindaco di Bagno a Ripoli (FI)
Sindaco di Figline V.no (FI)
Sindaco di Barberino di Mugello (FI)
Sindaco di Scarperia (FI)
Sindaco di Viareggio (LU)
Sindaco di Borgo San Lorenzo (FI)
Sindaco di Prato
Sindaco di Montemurlo (PO)
Sindaco di Montelupo F.no (FI)
Sindaco di Montespertoli (FI)
Sindaco di Lastra a Signa (FI)
Sindaco di Suvereto (LI)
Sindaco di Pontassieve (FI)
Sindaco di Fiesole (FI)
Sindaco di Terricciola (PI)
Sindaco di San Giuliano Terme (PI)
Sindaco di Greve in Chianti (FI)
Sindaco di Rosignano M.mo (LI)
Sindaco di Certaldo (FI)
Sindaco di Pelago (FI)
Sindaco di Montevarchi (FI)

i

(Docente Universitario)
(Consigliere Regione Toscana)
(Parlamentare)
(Presidente Arci Firenze)
(Docente Universitario)
(Giornalista, Cons. Diret. Ente Parco Migliarino S. Rossore Massaciuccoli)
(Presidente Istituzione Cultura Sesto F.no)
(Consigliere Regione Toscana)
(Consigliere Regione Toscana)
(Consigliere Regione Toscana)
(Consigliere Regione Toscana)
(Consigliere Regione Toscana)
(Docente Universitario)
(Comunità palestinese di Toscana, Comunità Islamica Firenze Toscana)
(Consigliere Regione Toscana)
(Magistrato)
(Docente Universitario)
(Laboratorio per La Democrazia)
(Associazione La TV dei cittadini)
(Docente Universitario)
(Presidente Istituzione Cultura Pontassieve)
(Membro del Parlamento Europeo)
(Consigliere Regione Toscana)
(Docente Universitario)
(Presidente Istituzione Cultura Scandicci)
(Presidente ARCI Toscana)
(Padre Missionario Camboniano)

Firma anche Tu per un'altra Tv

ARTICOLI

 

Un ponte fra due castelli

Fascismo e Antifascismo nelle signe

 

Il 4 settembre scorso il Circolo Arci Stella Rossa di Castel di Signa ha presentato la ristampa del volume scritto da Danilo Benelli che fu partigiano e poi sindaco del Comune di Signa per ben 12 anni. In una manifestazione tenutasi nella piazzetta antistante al circolo e volutamente coincidente con il 59° anniversario della liberazione di Signa  è stata presentata la riedizione del volume curata da Boreno Borsari e Giampiero Fossi ed edita dal Circolo Arci Stella Rossa. Nel corso della serata sono intervenuti i sindaci di Signa e Lastra a Signa, i due curatori, il dott.Rolando Mannelli, il prof. Carlo Baccetti dell’Istituto Gramsci ed hanno partecipato oltre 150 concittadini.

 

Il Circolo Arci Stella Rossa ha inteso così recuperare un volume che ebbe una discreta diffusione al momento dell’uscita ma che fu gradualmente dimenticato. Il valore storico-locale del libro è invece notevole in quanto, rappresenta sicuramente una visione di parte degli eventi, essendo stato scritto da un membro dell’allora Partito Comunista, ma al contempo la storia e gli eventi riportati sono stati frutto di una ricerca storica approfondita e sicuramente certa in quanto gran parte dei soggetti citati erano ancora viventi.


Nella riflessione che a visto partecipi l’allora presidente del circolo, Pasquale Veltro ed altri consiglieri e soci del circolo, è emersa proprio la sensazione che questa storia cittadina dovesse essere nuovamente resa nota e trasmessa nei valori e nei contenuti a tutti quei giovani che non hanno avuto l’opportunità e forse la fortuna di non vivere quegli eventi nefasti e che poco, purtroppo, conoscono del fascismo e delle violenze dell’epoca.  Inoltre l’intento è stato anche quello di creare uno strumento per far conoscere ai nuovi concittadini siano essi italiani o cittadini del mondo, i quali non avendo legami con questo territorio possono meglio comprendere la storia e la cultura del nostro comune e forse aiutarli nel processo di integrazione e di condivisione della vita sociale della comunità locale.

 

Abbiamo così deciso di ristampare il volume e di presentarlo proprio il 4 settembre scorso, data coincidente con la celebrazione della liberazione di Signa avvenuta il 4 settembre 1944. 

 

Come Circolo crediamo di aver dato inizio ad un nuovo periodo di riflessione che gli eventi nazionali stessi sembrano chiederci, e ne sono testimonianza gli appelli accorati del Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi che si erge a difesa della cultura antifascista e laica dello stato italiano, dei valori della Resistenza e della Carta Costituzionale che ne è la diretta emanazione.  Invitiamo perciò i Circoli le Associazioni e soprattutto i Partiti a riprendere insieme a noi questi temi valorizzandone il messaggio e ampliandone la diffusione e la discussione.

 

Per concludere vorrei riportare proprio la citazione che apre il libro di Danilo Benelli:  “Lo scopo di questo libro è fare conoscere alle generazioni nate dopo il crollo del fascismo, quanto furono dure e violente le lotte sostenute, e quanto lunghe le sofferenze sopportate dalla popolazione di Signa e Lastra a Signa per conquistare la libertà e creare un ordinamento civile che si fondasse sulla democrazia e la giustizia sociale.”

 

Marco Raveggi

Presidente del Circolo Arci Stella Rossa

 

Signa, 24 Ottobre 2003

 

ARTICOLI

 

 per la sinistra