.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

      

Nessun dorma - Dic 2002

Continueremo ad ascoltare, informare.

L’impegno continua, l’oscuramento anche.

 La richiesta di un incontro con la segreteria Ds voleva richiamare l’attenzione per superare le difficoltà di isolamento, dovute al mancato approfondimento con iscritti e simpatizzanti.

 Purtroppo è stata fatta la scelta peggiore, decisa da pochi, che provoca contrasti, disagio e malessere senza via d’uscita.

Anziché rimuovere le cause è stato deciso il soffocamento e l’esclusione, contro ogni forma di democrazia e partecipazione.

Un brutto pasticcio, pericoloso ed allarmante, che affossa il coinvolgimento di tutti e allontana la possibilità di dare risposte concrete e necessarie nell’interesse dei cittadini.

Hanno prevalso le infantili manovre di prevaricazione che convalidano la rottura con conseguenze devastanti.

Le forzature ritenute necessarie, non gestibili sul piano del confronto, provocano un vuoto privo di reazioni immediate e preannunciano uno scontro prossimo venturo con esiti drammatici.

Tutto ciò determina una condizione di debolezza costante, mancato raggiungimento degli obbiettivi, frantumazione di qualsiasi successiva proposta.

I Ds Signesi non sono più in condizione di proporre niente.

Sacrificano gli ultimi rimasti, impopolari e logorati.

Agli errori che hanno portato alla sconfitta, con la fuga in avanti, senza la necessaria capacità di coinvolgimento e comunicazione vogliono rispondere con la disfatta.

Noi lavoriamo per l’Unità della Sinistra

e a Signa i Ds si dividono e si frantumano.

Si è innescata l’autodistruzione.

Nella segreteria dei Ds sono entrati

gli Assessori nominati dal Sindaco,

ex dissidenti, sospesi dal partito.

_____________________________________________________________________________________ 1

 

Dopo gli allontanamenti si propone la continuità della discordia, la continuità degli avvicendamenti.

Quel che risulta ancora più grave è l’incapacità di comprendere che ognuno lavora per un suicidio collettivo, inconsapevole e determinato da altri.

La segreteria ombra sembra accecata e telecomandata, prepara le elezioni amministrative e sarà in qualche modo responsabile di candidare il nuovo Sindaco a “governare una grande città”.

La campagna elettorale inizia in anticipo, ci sono candidati al Premio Nobel di Signa.

Non vogliono perdere tempo in discussioni e dibattiti,

ci sono tante cose da fare, qualcuno mormora:

FATECI  LAVORARE!

CONTINUIAMO A COSTRUIRE LA CITTA’,

non servono strade, parcheggi, giardini, scuole e servizi sociali, bisogna bonificare l’ulivo, il verde e le paludi,

bisogna rafforzare il partito con la Nobel e i Renai.

Politica di Sinistra?  Di Centro?  Di Destra?

La globalizzazione liberista sta distruggendo tutto, è arrivata nelle nostre case, piano piano avanza, aumenta il dominio economico e politico. Alcuni vengono colpiti prima, altri poi. Questo è il mondo che cambia. No, il mondo è sempre lo stesso, sono gli uomini che cambiano le regole del mondo.

Gli effetti devastanti della globalizzazione sono stati compresi in ritardo e se ancora non esiste un programma comune si potrebbe comunque contrastare e frenare questo processo.

Nel frattempo chi viene colpito non può rimandare le risposte.

Se i partiti non si battono per soddisfare i nostri bisogni e le nostre esigenze, cadranno le ragioni di appartenenza.

Anzi, mentre scorrono queste situazioni, si vorrebbe far credere che non c’è niente da fare, bisogna subire.

Nel frattempo si convalida e si esegue il processo della globalizzazione anche a Signa. 

Il Partito e l’Amministrazione potrebbero fare quanto le competenze e le possibilità richiedono. Non abbiamo visto programmi o commissioni di studio a difesa dei cittadini.

_____________________________________________________________________________________ 2

 

Vediamo la solita rotatoria che preannuncia la vicinanza di un ipermercato (o supermercato locale), una consuetudine per avvertire l’inconscio che sei arrivato, loro sono lì in attesa, loro hanno tutto, per non dimenticarti che tu sei niente.

Qua e là, ci sono per tutti i gusti, bianche, rosse e blu, al servizio di tutti, prezzi competitivi e sempre aperte.

Sono grandi e mangiano da grandi. Non possono sopportare e convivere con la realtà esistente.

Distruggono tutto: il patrimonio tramandato nelle generazioni di tante famiglie artigianali. commerciali e la vita collettiva paesana.

Il partito e l’amministrazione lo sanno, che fanno? 

 Dicono che le hanno portate loro, per contrastare il colore.

Sono sempre più simili: anche le Coop hanno firmato il “patto per l’Italia di Berlusconi”. Vendono gli stessi prodotti per arricchire le multinazionali che sfruttano i lavoratori nei paesi più poveri.

Ci prendono i soldi che non vedremo più, impoveriscono e distruggono le nostre realtà produttive e l’occupazione.

Poi finirà come nel campo assicurativo, i prezzi andranno alle stelle e si troveranno le formule: il mercato, la competitività e i soci avranno perduto un altro modo per gestire l’occupazione, la produzione e calmierare i prezzi.

Ognuna sarà un bocconcino delle multinazionali.

Poi bisogna pensare alla salute e all’inquinamento.

Si modifica la viabilità e se alcuni subiscono dei danni, faranno alcuni sacrifici per contentare e far star bene tanti.

Per la salute, contro l’inquinamento si urbanizzano le zone adiacenti e si contenta qualcun altro.

Vediamo la solita cementificazione selvaggia, grandi lavori gestiti da grandi aziende, che affidano in subappalto, costringendo le piccole ditte a lavorare in condizioni disagiate, in difficoltà per rispettare le regole, creando lo spazio allo sfruttamento e al lavoro nero.

Sarà colpa di Berlusconi? Abbiamo anche a Signa Berlusconi? Non basta dare la colpa a Berlusconi. Berlusconi porta avanti il proprio programma.

Questa è l’Amministrazione di Centro Sinistra?

Alle elezioni i cittadini si ricorderanno di questi Ds. 

_____________________________________________________________________________________ 3

 

In questo clima è avvenuto l’incontro con i Ds.

La lunga attesa era dovuta alle resistenze di pulizia interna.

Ho avuto il diritto di parlare, non quello di essere ascoltato.

Sono molto dispiaciuto che non siano state accolte le preoccupazioni di allargare il dibattito agli iscritti per un maggior approfondimento.

Mi addolora che non prevalga la ragione del coinvolgimento di tutte le risorse. La diversità è una ricchezza aggiunta e garanzia di successo duraturo.

Vogliono decidere in pochi, le responsabilità sono molto grandi, avranno pure messo in conto di scomodare anche gli organi superiori di partito.

E’ stato respinto tutto:

-   La viabilità è fatta, va bene così, ora si può soltanto normalizzare la misura della corsia preferenziale.

-   Restituire agli iscritti il reale potere di partecipare e decidere.

-   Aprirsi alla società, promuovere iniziative per coinvolgere iscritti, simpatizzanti, cittadini, organizzare dibattiti.

-   Ascoltare quanto sta avanzando nella società per saper rispondere a quell’incredibile risveglio che possa accelerare il processo di rinnovamento.

-   La disponibilità per un lavoro che ricerchi unità a sinistra e possa recuperare quanti delusi ed allontanati dalla politica.

Ho sentito ancora: “mi dispiace, mi dispiace veramente!”

Avremo voluto sentire: “cosa dobbiamo fare?”

Siamo molto, molto preoccupati.

Noi continueremo ad ascoltare, informare.

Faremo quello che potremo, cercheremo di insistere,

saremo ai fianchi per suggerire quanto non siamo stati capaci

fino ad oggi, cercheremo ulteriori consensi ed alleanze

affinché prevalga una misurata ed equilibrata soluzione.

Lavoreremo affinché alcuni Ds si sveglino prima del tramonto.

Cercheremo di resistere in queste notti buie,

Cercheremo di far luce per vedere il giorno.

 

- Ai Democratici di Sinistra Signa - info@dssigna.net - www.dssigna.net

- Ad Altri, compresi gli organi provinciali, regionali e nazionali dei Ds.

Marcello Fiaschi – Tel. 055 8734473 – Cell. 347 4080170

                                E-mail : marcello.fiaschi@tin.it

_____________________________________________________________________________________ 4

Nessun dorma - Dic 2002

 

 per la sinistra