.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

 

LA CITTADELLA DEL CINEMA DI PINOCCHIO - Aprile 2005 - numero copie: 3000

LA CITTADELLA DEL CINEMA DI PINOCCHIO

 

HOLLYWOOD SUL FIUME, SIGNA SENZA PONTE

E LA FAVOLA DEI 3000 POSTI DI LAVORO

 

A SIGNA, POCHE PERSONE, LE SOLITE PERSONE,

HANNO DECISO IL DESTINO DEL NOSTRO PAESE.

 

NOI CONTINUIAMO A CHIEDERE UN CONFRONTO E UN COINVOLGIMENTO DI TUTTI NELLE  SCELTE  IMPORTANTI  CHE MODIFICHERANNO PROFONDAMENTE IL NOSTRO TERRITORIO.

 

A MOMENTI, SI HA L’IMPRESSIONE

DI UN CAMBIAMENTO,

POI, SOLTANTO PAROLE

E TUTTO TORNA COME PRIMA.

 

SI CONTINUA A RILASCIARE CONCESSIONI,

SI RIFIUTA DI PARLARE DI UN NUOVO PONTE,

SI INSISTE CON GLI STUDI CINEMATOGRAFICI

IN CRISI OVUNQUE E SENZA PROSPETTIVA.

 

SI PROCEDE SENZA GARANZIE

CON IL RISCHIO DI UN FALLIMENTO.

NON SAREMO POI COSTRETTI A RATIFICARE LA RICONVERSIONE

DELLA CITTADELLA DELL’AREA EX-NOBEL?

 

NOI CONTINUIAMO A INFORMARE I CITTADINI,

A RICERCARE IL DIALOGO CON LA MAGGIORANZA,

A FARE IL NOSTRO DOVERE DI OPPOSIZIONE.

_____________________________________________________________________________________ 1

 HOLLYWOOD SUL FIUME, SIGNA SENZA PONTE

E LA FAVOLA DEI 3000 POSTI DI LAVORO

 Da Industria a Fabbrica dei Sogni, gli Studios più grandi d’Europa, teatri di posa, Studi moderni ed efficienti, immersi nella tranquillità per accogliere i più grandi attori, registi e produttori internazionali.   

Stiamo parlando della “HOLLYWOOD SUL NERA”, presso il paese di Papigno, all’ombra della cascata delle Marmore.

Il Comune di Terni, proprietario, ha raggiunto il suo obiettivo: la riqualificazione dell’area e il recupero degli ex stabilimenti chimici.

Una grande idea nata nel 2000, per concretizzare un sogno, per la nascita di un polo cinematografico dove è stato girato “Pinocchio”, un veicolo promozionale che non è stato sufficiente a rilanciare e mantenere una struttura complessa come gli Studios. Con i bilanci in perdita, dopo i finanziamenti pubblici e privati e le molteplici delusioni, sono stati ceduti in gestione al miglior offerente: la rivale Cinecittà.

Una strana storia quella degli Studi, realizzati per obiettivi mai raggiunti per la crisi e la mancata continuità di lavoro che il Cinema sta vivendo.

Una “grande idea”, quella dei Signesi, copiata e lanciata nel 2002, alla ricerca dei grandi desideri nel paese dei balocchi, ben preparata per cavare il grande tesoro.

Una strana idea, fallita in tutte le realtà sperimentate e fuori dalla logica di ogni statistica, che si continua a propagandare con il miraggio dei posti di lavoro.

Il nostro paese diventerà una città invivibile con le sproporzionate concessioni già rilasciate. Le strade interne programmate, comprese quelle della variante in oggetto, anziché divenire vie di comunicazione diventeranno vie per l’urbanizzazione e peggioreranno ulteriormente la situazione. La comunità paesana dovrà subire l’aumento del traffico per le lunghe code dei camion e il conseguente avvelenamento dell’aria. I benefici propagandati svaniranno con l’affidamento della gestione dei lavori ai soliti appalti esterni. La viabilità senza la previsione di un NUOVO PONTE, ci trascinerà per sempre ad un peggioramento della qualità della vita.   

Il Sindaco ha assicurato:“ se non facciamo gli studi cinematografici dobbiamo ripartire da zero.” Cosa significa? Tutti sanno che indietro non si può tornare. Cosa succederà?

Gli amministratori cambiano, tutto si diluisce nel tempo e nella continuità.

Dovremo forse prendere atto del fallimento e riconvertire la bella cittadella?

Per l’Amministrazione comunale trainare tutti in questa avventura è una forzatura e una grave responsabilità, una leggerezza che lascia troppi dubbi anche per molti consiglieri di maggioranza, non poco angosciati delle mancate garanzie, insieme a tanti cittadini. Una scelta che non convince neanche i più creduloni.

Purtroppo l’Amministrazione comunale non ci ascolta e non accetta il confronto.

Ha adottato la variante dell’area Nobel e il cambio di destinazione d’uso in favore della proprietà, prima di discutere il progetto.

Per realizzare una grande opera e salvaguardare gli interessi dell’intera cittadinanza è necessario un approfondimento e un coinvolgimento di tutti: Amministratori, Forze politiche, Associazioni, Comitati cittadini del luogo e dei comuni limitrofi.

Perché si procede a tappe forzate e a colpi di maggioranza?

Noi sentiamo il dovere di informare i cittadini e la convinzione di continuare con le nostre forze, a ricercare il dialogo e la collaborazione, sereni di aver fatto tutto il possibile.

Marcello Fiaschi Web Master www.perlasinistra.it - E-mail : info@perlasinistra.it - Apr. 2005 -COPIE N. 3000

_____________________________________________________________________________________ 2

LA CITTADELLA DEL CINEMA DI PINOCCHIO - Aprile 2005 - numero copie: 3000

 

 per la sinistra

 

 

SIGNAWOOD dei VERDI

HOLLYWOOD SUL FIUME - Aprile 2005 - numero copie: 3000

HOLLYWOOD SUL FIUME

DA INDUSTRIA CHIMICA A FABBRICA DI SOGNI

GLI EX STABILIMENTI CHIMICI TRASFORMATI IN UNA VERA E PROPRIA “CITTADELLA DEL CINEMA” DOTATA DI MENSE, LABORATORIO DI SCENOGRAFIE, SARTORIA E TRE TEATRI DI POSA, DI CUI UNO ATTREZZATO PER EFFETTI SPECIALI ED UN ALTRO COSI’ GRANDE DA SUPERARE QUALSIASI ALTRO IN EUROPA.

LA NUOVA HOLLYWOOD SEMBRA DESTINATA AD ACCOGLIERE GRANDI REGISTI INTERNAZIONALI. UN ‘ALTERNATIVA A CINECITTA’ CHE IN PIU' OFFRE QUELLA QUIETE, NECESSARIA PER LA REALIZZAZIONE DI UN FILM, CHE NON E’ PIU' POSSIBILE TROVARE NELLA CAPITALE. GLI STUDIOS SONO L’OCCASIONE PER RILANCIARE L’OCCUPAZIONE E CREARE UN INDOTTO TURISTICO/ALBERGHIERO CHE FACCIA PERNO SULL’INDUSTRIA DEL CINEMA.

STIAMO PARLANDO DEL PROGETTO DI RECUPERO DELL’AREA NOBEL DI SIGNA? NO!

SI TRATTA DI UN ANALOGO PROGETTO REALIZZATO A PAPIGNO, IN UMBRIA, DOVE CON L’OCCASIONE DI PRODURRE IL FILM PINOCCHIO DI BENIGNI FURONO COSTRUITI QUESTI STUDIOS SUL FIUME NERA RECUPERANDO UN COMPLESSO INDUSTRIALE ABBANDONATO. NEI MESI IN CUI FURONO ESEGUITE LE RIPRESE DEL FILM IN TUTTA LA ZONA INTORNO PAPIGNO I PREZZI DELLE CASE IN AFFITTO E IN VENDITA SI IMPENNARONO, COME PURE LE VENDITE DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI. ALTRETTANTO REPENTINAMENTE LA RICHIESTA DI SERVIZI E PRODOTTI FINIRONO ALLO SCADERE DELLE RIPRESE. IN APPENA DUE ANNI ARRIVO’ LA CRISI DOVUTA ALLA MANCANZA DI CONTINUITA’ DI LAVORO NEGLI STUDIOS.  

ATTUALMENTE L’AREA SI E’ TRASFORMATA IN UN SATELLITE DI CINECITTA’ DOVE TECNICI SPECIALIZZATI VENGONO DA ROMA PER REGISTRARE LE SCENE DI ALCUNE PRODUZIONI E POI TORNANO NELLA CAPITALE SENZA NESSUNA RICADUTA OCCUPAZIONALE SUL TERRITORIO.      

E’ DA SOTTOLINEARE COME IL PROGETTO UMBRO SIA STATO REALIZZATO TRAMITE UN RECUPERO CONSERVATIVO E NON COME SI STA PROGETTANDO A SIGNA, STRAVOLGENDO IN MODO IRREPARABILE IL NOSTRO PREGIATO PAESAGGIO TOSCANO, CON LA COSTRUZIONE DI EDIFICI ALTI DECINE DI METRI.

INOLTRE, IL PREVISTO AUMENTO DI TRAFFICO ANDRA' A CONGESTIONARE ULTERIORMENTE LA VIABILITA' ESISTENTE, PERALTRO AMPIAMENTE INSUFFICIENTE, NON PREVEDENDO UNA REALE SOLUZIONE, QUALE UN NUOVO PONTE DI RACCORDO CON IL COMUNE DI LASTRA A SIGNA.

NOI VERDI DI SIGNA GUARDIAMO CON PREOCCUPAZIONE QUESTO PROGETTO DI RECUPERO DELL’EX-AREA NOBEL E RITENIAMO CHE PRIMA DI APPRONTARE LA VARIANTE URBANISTICA PER REALIZZARE IL PROGETTO SIA NECESSARIO UN CONFRONTO POLITICO A TUTTOTONDO APERTO ALLA CITTADINANZA.

CONTATTI: signaverde@firenze.verditoscana.it - Tel. 3403956194

_____________________________________________________________________________________ 1

HOLLYWOOD SUL FIUME - Aprile 2005 - numero copie: 3000

 

 

 per la sinistra