.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

i

Firma anche Tu per un'altra Tv

Via Roma, 216 - 50058 SIGNA (FI) - Tel/Fax 055 8734473 -

ORARIO: 9-12,30  16-19,30  CHIUSO IL SABATO - scad. 14.07.06

SABATO banchetto raccolta firme presso Coop di Signa

Ferma questa TV - Firma per un'altra Tv

http://www.perunaltratv.it -

  proposta di legge di iniziativa popolare per la riforma del settore radiotelevisivo

Hanno sottoscritto la proposta di legge: Tana de Zulueta, Giulietto Chiesa, Edoardo Ferrario, Michele Gambino, Sabina Guzzanti, Marco Travaglio, Giovanni Valentini, Udo Gumpel, Curzio Maltese, Maria Cuffaro, Alberto Gambino.

La legge di iniziativa popolare, in sintesi

Ecco in sintesi le nuove norme in materia di disciplina del sistema delle comunicazioni audiovisive e sulla concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo previste nella proposta di legge di iniziativa popolare.

Obiettivo principale: regolamentare la materia per assicurare il pluralismo, la libertà, l’obiettività, la correttezza e la imparzialità delle trasmissioni di reti pubbliche e private, sottraendo il servizio pubblico all’ingerenza dei partiti politici.

Strumenti operativi: Consiglio per le comunicazioni audiovisive

Composizione: 21 Consiglieri in rappresentanza della società civile (11); Parlamento (7); Regioni, Comuni e Province (3);

Compiti principali: nomina il CdA (5 membri) della RAI con funzioni esclusivamente gestionali, sulla base di criteri di professionalità e di indipendenza; nomina con gli stessi criteri i componenti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni; svolge una funzione di indirizzo delle attività pubbliche e private attraverso raccomandazioni rese esecutive dall’autorità di garanzie.

Viene abrogata l’attuale Commissione Parlamentare di Vigilanza e Indirizzo.

Servizio pubblico RAI: Consiglio di Amministrazione con funzioni esclusivamente gestionali (amministrative e tecniche).Cinque membri selezionati attraverso concorsi pubblici: eleggono nel loro ambito il Presidente; nominano il Direttore Generale.

Finanziamento: il Servizio Pubblico sarà finanziato principalmente dal canone e per la parte residuale dalla pubblicità; le attività commerciali saranno finanziate esclusivamente dalla pubblicità come l’emittenza privata.

 

Che cosa cambia

Obiettivo principale

Regolamentare la materia per assicurare il pluralismo, la libertà, l’obiettività, la correttezza e la imparzialità delle trasmissioni di reti pubbliche e private, sottraendo il servizio pubblico all’ingerenza dei partiti politici.

Strumenti operativi

CONSIGLIO PER LE COMUNICAZIONI AUDIOVISIVE

Composizione

21 Consiglieri in rappresentanza dei partiti politici (7); Regioni, Comuni e Province (3); società civile (11).

Compiti principali

- nomina il CdA (5 membri) della RAI con funzioni esclusivamente gestionali, sulla base di criteri di professionalità e di indipendenza;
- nomina con gli stessi criteri i componenti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni;
- svolge una funzione di indirizzo delle attività pubbliche e private attraverso raccomandazioni rese esecutive dall’autorità di garanzie.

viene abrogata l’attuale Commissione Parlamentare di Vigilanza e Indirizzo.

SERVIZIO PUBBLICO RAI

Consiglio di Amministrazione con funzioni esclusivamente gestionali (amministrative e tecniche):

Cinque membri selezionati attraverso attraverso concorsi pubblici

- eleggono nel loro ambito il Presidente;
- nominano il Direttore Generale.

Finanziamento

Servizio Pubblico: finanziato principalmente dal canone e per la parte residuale dalla pubblicità.
Attività commerciali: finanziate esclusivamente dalla pubblicità come l’emittenza privata.

http://www.perunaltratv.it

Firma anche Tu per un'altra Tv

 

 per la sinistra