.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

 

Consiglio Comunale  -  lunedì 29 gennaio 2007 (2/07 - 43^ seduta) -

3° Consiglio comunale straordinario richiesto da tutte le opposizioni, art. 39, comma 2, D.lgs 18/08/2000, n. 267- entro 15 giorni - prot. n. 24404 del 29.12.06.

LA VIABILITA' A SIGNA E LE MISURE DA INTRAPRENDERE PER TUTELARE I CITTADINI DAL CAOS DEL TRAFFICO INQUINANTE E PERICOLOSO ALLA SALUTE.

Intervento del consigliere Fiaschi Marcello–Capogruppo del Gruppo Consiliare Unione per la Sinistra - Consiglio comunale del 09.01.07–42^ seduta/p.5–1^/07 –

Per perseguire il seguente obiettivo:

1) che l’Amministrazione comunale prepari uno studio che valuta con attenta circospezione la problematica traffico e urbanizzazione.

Intervento del consigliere Fiaschi Marcello–Capogruppo del Gruppo Consiliare Unione per la Sinistra - Consiglio comunale del 29.01.07–43^ seduta/p.3–2^/07 –  

 

Intendo concludere sul tema che abbiamo posto in discussione richiesto e firmato da tutte le opposizioni - La viabilità a Signa e le misure da intraprendere per tutelare i cittadini dal caos del traffico inquinante e pericoloso alla salute.

Abbiamo già evidenziato la difficoltà di una proposta condivisa da tutti, dovuta a un peggioramento della situazione, con particolare riferimento alle sproporzionate concessioni urbanistiche e alcune in fase di completamento con l’aumento della popolazione: altre caldaie, altre auto, altri rifiuti, ulteriore aggravamento del traffico, e conseguentemente altre emissioni inquinanti che peggioreranno i dati allarmanti di questo paese che detiene il primato in classifica di città avvelenata con 126 sforamenti, e un premio Nobel con il libro di sogni e di menzogne. La Magistratura farà il proprio corso, noi abbiamo da anni invitato e avvisato il Sindaco e l’amministrazione. Saranno  i cittadini, in questa emergenza, ad emettere la sentenza, ormai non credono più nelle favole, nei grandi sogni e nei tavoli.

 

Noi siamo per un nuovo sistema di sviluppo e conseguentemente alternativi e non vogliamo fare da stampella ad una maggioranza che presto dovrà gestire il disagio dei cittadini sulle proprie responsabilità. Ribadiamo la nostra posizione:

E’ difficile governare anche per una maggioranza con la gente in coda, è una sfida governare con la gente ferma e con l’auto accesa. Non chiedeteci di manifestare per altre strade, con particolare riferimento a via Arte della Paglia, altre strade gestite da voi significano fare un’altra città. Ci vuole coraggio e una grande irresponsabilità ad aumentare il numero degli abitanti in questa situazione e senza programmare viabilità e servizi. Presentate pure i vostri progetti in linea con quelli che non avete rispettato, noi non saremo a sdoganare le vostre continue raccomandazioni di fiducia e di speranza, considerato che non siete in grado di produrre risposte concrete. Noi saremo al fianco dei cittadini, coerenti con il programma alternativo presentato in campagna elettorale e manifesteremo per mandarvi a casa

Non basteranno neanche i giornali a sostenere quanto non corrisponde alla realtà.

I giornali non hanno riportato quanto è stato oggetto di discussione nel 3° Consiglio comunale straordinario richiesto dalle opposizioni, hanno preferito riportare le solite questioni di sospensione, foto dei grandi sogni, bandiere americane nei locali affittati dal circolo senza intervistare il prete e il sindaco. Dov’erano Peppone e Don Camillo? A trattare per spostare l’ASL? Dal magistrato per l’inquinamento? A trattare per mantenere le poltrone? A descrivere le mozioni dell’opposizione che non passeranno mai?  Ma puntualmente, anziché descrivere le diverse posizioni per un confronto si pubblicano le risposte di una parte. Purtroppo Peppone e Don Camillo sono stati sostituiti, poco è rimasto, soffocati i valori e i diritti.   

Si cerca di riempire la carta stampata per divulgare le notizie, ma quali? Le vere notizie sono altre, e allora non parliamo di crisi della carta stampata, se non viene fatto un report e un’analisi. Scriveranno quello che vorranno, ma i temi che dovrebbero essere approfonditi sono altri, quelli che seguono i comunicati delle forze politiche e le risposte alle domande dei cittadini:          

 

1- E’ una crisi che si risolve o si torna a votare?

2- E’ sicuramente un record, fuori da ogni previsione, chiedere un salvagente alle forze di opposizione per restare sulle poltrone.

3- E’ un evento straordinario la richiesta dell’assessore all’urbanistica dimissionario.

4-E’ certamente un caso eccezionale, parlare del commissario, con il sistema maggioritario.

5-E’ la regia signese che dovrà riflettere e decidere se salvare ciò che non è salvabile.

 

Ritengo assolutamente strano e irrazionale non prendere atto di una situazione così allarmante a metà della legislatura.

 

Noi siamo all’opposizione e siamo fieri di farne parte con questa maggioranza. Non esistono punti da condividere e vogliamo dare il nostro contributo reale. Lavoreremo per mandarli a casa e ringrazio intanto i primi firmatari per presentare la mozione di sfiducia al Sindaco e alla giunta. 

Nell’interesse dei cittadini vogliamo fare proposte che corrispondono agli interessi di questo paese e alla coerenza del nostro programma, chi vuole entrare nella maggioranza entri, chi vuole uscire esca e senza aspettare le elezioni. 

 

Nei giorni che separano la prima seduta del Consiglio straordinario del 9 gennaio,  abbiamo potuto approfondire le questioni per evidenziare e dimostrare quanto la situazione del nostro comune risulta grave. Avevamo preso visione dei rilevamenti della qualità dell’aria, ma dopo una consultazione attenta dei dati disponibili emessi dall’agenzia dell’Arpat e dopo tante ore di lavoro, possiamo documentare con precisione, che emerge una situazione molto più preoccupante di quella che a prima vista poteva sembrare. Il monitoraggio è parziale e risulta incompleto. Per rispettare le direttive europee, per le polveri sottili, non dobbiamo superare 35 giorni all’anno i 50 microgrammi al metro cubo di PM10.

Noi siamo fuorilegge per aver superato i limiti e senza esaminare tutti i dati a disposizione.

Noi, siamo fuorilegge anche perché non abbiamo i dati completi e i rilevamenti non sono su 365 giorni, ma molto meno.

 

Nell’anno 2005 abbiamo 69 giorni non disponibili su 365, pertanto abbiamo i dati rilevati soltanto su 296 giorni.

Nell’anno 2006 abbiamo 201 giorni non disponibili su 365, pertanto abbiamo i dati rilevati soltanto su 164 giorni, cioè su 5 mesi e mezzo e non su 12 mesi. Qui la necessità di quanto avevamo richiesto: due dispositivi di rilevazione e monitoraggio della qualità dell’aria e la garanzia della conoscenza giornaliera per tutto l’anno.   

 

Presentiamo cinque mozioni per consentire a tutti la possibilità di riflettere attentamente e specificamente cosa si va a votare. (1^ richiesta, prende in considerazione quanto aveva precedentemente sollecitato il collega consigliere Ricci)

 

MOZIONE 1 UNIONE PER LA SINISTRA:

CHIEDONO

l’installazione di due dispositivi di rilevazione e monitoraggio della qualità dell’aria nel proprio territorio, ponendo l’attenzione nelle zone ad alta densità abitativa e di traffico. Inoltre, che l’ARPAT garantisca la conoscenza giornaliera (per tutto l’anno) dei dati rilevati. Di informare il Consiglio comunale entro 60 giorni dall’approvazione della presente mozione.

 

MOZIONE 2 UNIONE PER LA SINISTRA:

CHIEDONO

di recepire le direttive europee e rispondere responsabilmente a presentare il

“Piano di risanamento dell’aria” per l’attuazione di un nuovo sistema di sviluppo per migliorare le condizioni di salute e vivibilità del nostro paese, coinvolgendo tutte le forze politiche e i cittadini in apposite e programmate assemblee. Entro 30 giorni dall’approvazione della presente mozione.

 

MOZIONE 3 UNIONE PER LA SINISTRA:

CHIEDONO

di programmare varie iniziative per informare e sensibilizzare la cittadinanza e sollecitare l’uso di mezzi pubblici con particolare riferimento al trasporto dei ragazzi delle scuole coinvolgendo anche gli insegnanti. Entro 30 giorni dall’approvazione della presente mozione.

 

MOZIONE 4 UNIONE PER LA SINISTRA:

CHIEDONO

di impegnare il Sindaco e la giunta a partecipare in delegazione con tutte le rappresentanze politiche nei comuni che hanno iniziato azioni concrete per combattere l’inquinamento e migliorare le condizioni di salute e vivibilità. Entro 30 giorni dall’approvazione della presente mozione.

 

MOZIONE 5 UNIONE PER LA SINISTRA:

CHIEDONO

di riservare il blocco immediato delle concessioni urbanistiche rilasciate nell’ultimo periodo dove l’Amministrazione ha violato le direttive europee del “Piano di risanamento della qualità dell’aria” aumentando le problematiche del traffico e le condizioni di salute e vivibilità del nostro paese.

Gruppo Consiliare Unione per la Sinistra

Marcello Fiaschi - Enrico Fontani

--------------------------------------------------------------------------------------

 

 

Sono state distribuite ai gruppi consiliari le tabelle del 2005, 2006 e gennaio 2007

 

ARPAT Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana

Bollettino quotidiano della qualità dell’aria

SIGNA: NO2 = BIOSSIDO DI AZOTO - POLVERI SOTTILI = PM10

Il giudizio della qualità dell’aria, viene calcolato solamente se è presente il 75% dei dati.

A Signa non vengono rilevati i dati di SO2 = Biossido di Zolfo – CO = Ossido di Carbonio - O3 = Ozono

 

 

NO2 = Biossido di Azoto

BUONA 0-50

ACCETTABILE 51-200

SCADENTE 201-400

PESSIMA > 400

PM10 = Polveri sottili

BUONA 0-25

ACCETTABILE 26-49

SCADENTE 50-74

PESSIMA > 74

 

GIUDIZIO DI QUALITA’ DELL’ARIA

 

RIEPILOGO DATI ANNO 2005

N. ANNO 2005 PESSIMA SCADENTE NON DISPONIBILE ACCETTABILE
1 GENNAIO 13 4 1 13
2 FEBBRAIO 9 4 5 10
3 MARZO 3 17 2 9
4 APRILE - 5 5 20
5 MAGGIO - 3 13 15
6 GIUGNO - 4 14 12
7 LUGLIO - 7 2 22
8 AGOSTO 1 2 8 20
9 SETTEMBRE - 12 5 13
10 OTTOBRE 3 15 2 11
11 NOVEMBRE 3 12 3 12
12 DICEMBRE 3 6 9 13
13 TOTALE 2005 35 91 69 170

TOTALE ANNO 2005  *126 SFORAMENTI - *124 (DATI ARPAT)

DATI RILEVATI SU 365 GIORNI NO2=BIOSSIDO DI AZOTO - dati rilevati  su 328 giorni
PM1O= POLVERI SOTTILI - dati rilevati su 296 giorni

NON E' GARANTITO IL SERVIZIO DI MONITORAGGIO GIORNALIERO su 365 giorni

dati rilevati su 296 giorni

L'ARPAT fornisce i dati giornalieri della provincia di Firenze, pertanto sono stati rilevati e trascritti i dati del Comune di Signa su tabelle dal sottoscritto. Risultano minime differenze, che sono evidenziate.   

Dati trascritti e rilevati dal sito www.arpat.toscana.it -

Marcello Fiaschi capogruppo del Gruppo consiliare del Comune di Signa “UNIONE PER LA SINISTRA” HTM. 13/05

 

RIEPILOGO DATI ANNO 2006

N. ANNO 2006 PESSIMA SCADENTE NON DISPONIBILE ACCETTABILE
1 GENNAIO 3 5 13 10
2 FEBBRAIO 6 3 13 6
3 MARZO - 1 20 10
4 APRILE - 1 18 11
5 MAGGIO - 1 18 12
6 GIUGNO - 1 19 10
7 LUGLIO - - 18 13
8 AGOSTO - - 16 15
9 SETTEMBRE - 3 18 9
10 OTTOBRE - 5 15 11
11 NOVEMBRE 2 3 16 9
12 DICEMBRE 2 6 17 6
13 TOTALE 2005 13 29 201 122

TOTALE ANNO 2006  *        42 SFORAMENTI - *     (DATI ARPAT)

DATI RILEVATI SU 365 GIORNI NO2=BIOSSIDO DI AZOTO - dati rilevati  su 316 giorni
PM1O= POLVERI SOTTILI - dati rilevati su 167 giorni

NON E' GARANTITO IL SERVIZIO DI MONITORAGGIO GIORNALIERO su 365 giorni

dati rilevati su *164 giorni, su *178 giorni (dati Arpat)

L'ARPAT fornisce i dati giornalieri della provincia di Firenze, pertanto sono stati rilevati e trascritti i dati del Comune di Signa su tabelle dal sottoscritto. Risultano minime differenze, che sono evidenziate.   

Dati trascritti e rilevati dal sito www.arpat.toscana.it -

Marcello Fiaschi capogruppo del Gruppo consiliare del Comune di Signa “UNIONE PER LA SINISTRA” HTM. 13/06

 

ODG sulla Viabilità

Premesso che:

questa Amministrazione comunale ha realizzato fino ad oggi 1 Km e mezzo di variante e nello specifico sono stati aperti al traffico dei tratti di Via Madre Teresa di Calcutta da Via Moschi a Via del Crocifisso r Via Arte della Paglia da Via Pistelli a Via Amendola. Tratti di circonvallazione che si vanno a sommare, in un progetto organico, a quelli realizzati dalle precedenti amministrazioni comunali.

Considerata la complessità delle molteplici cause che sono alla base dell’inquinamento atmosferico e che il perdurare di tale stato può mettere a rischio la salute e la sicurezza dei cittadini.

Ritenendo che vi siano responsabilità che vanno ben oltre quelle che sono le competenze di questa amministrazione, nell’esprimere piena solidarietà al Sindaco e all’Assessore all’Ambiente, si

CHIEDE

All’amministrazione comunale di effettuare, a breve termine tutti quegli interventi necessari a limitare e contenere l’emissione in atmosfera di polveri sottili ed inquinanti, chiede inoltre di conoscere la composizione degli elementi inquinanti, per poter rendere più appropriato ed incisivo ogni tipo di intervento.

A tal fine si ritiene necessario:

1.      procedere all’analisi gascromatografica delle particelle inquinanti entro il 31.03.07;

2.      monitorare gli scarichi in atmosfera delle Aziende che operano nel territorio;

3.      intraprendere tutte le iniziative possibili per limitare il traffico in Via Roma;

4.      inoltre, che l’ARPAT garantisca la conoscenza giornaliera (per tutto l’anno) dei dati relativi;

5.      attivare nel RUC quei meccanismi che permettano un’attenzione particolare alle problematiche della viabilità e dell’inquinamento;

6.      velocizzare la realizzazione della Bretella Stagno-Prato, al fine di decongestionare il traffico in Via Roma e contribuire alla diminuzione degli elementi inquinanti;

7.      sollecitare l’attuazione del progetto di proseguimento di Via Arte della Paglia verso il Ponte sull’Arno e verso l’Indicatore;

8.      richiedere uno studio particolareggiato fra gli Enti gestori a partire dalla Regione Toscana.

9.      Infine, considerato che l’inquinamento ambientale prima di essere problema politico è problema sociale, il Consiglio comunale, ritiene indispensabile, oltre che doveroso, sensibilizzare tutta la cittadinanza, affinché le scelte e le decisioni dell’amministrazione siano ampiamente condivise e siano tali da riportare i parametri di inquinamento su valori accettabili e sostenibili.

 

Signa 29.01.2007

f.to Gruppo Consiliare Sinistra per Signa

                                               f.to Gruppo Consiliare Continuiamo Insieme

                                               f.to Gruppo Consiliare Listaperta

                                               f.to Gruppo Consiliare Signa Unione Popolare

                                               f.to Gruppo Consiliare Unione per la Sinistra

                                               f.to Gruppo Consiliare Rifondazione Comunista

E' stata accolta la mozione n. 1 del Gruppo Unione per la Sinistra: che l’ARPAT garantisca la conoscenza giornaliera (per tutto l’anno) dei dati rilevati. (vedi n. 4)

chiusura lavori ore 01.31

Consiglio Comunale  -  lunedì 29 gennaio 2007 (2/07 - 43^ seduta) -

 

 per la sinistra