.

  per la sinistra.it( 2003)

       che mille gocce diventino un fiume

PACE,  DIRITTI,   INFORMAZIONE,     DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

HOME CHI SIAMO FILMATI AGENDA CONTATTI LINKS
. . . . . .
.

SIGNA 

.

SIGNA LA NUVOLA NERA

.

 INQUINAMENTO 2010

.

INQUINAMENTO 2009

.

INQUINAMENTO 2008

.

INQUINAMENTO 2007

.
INQUINAMENTO 2006
.

INQUINAMENTO 2005

.

CONSIGLIO COMUNALE

dal giugno 09

.

CONSIGLIO COMUNALE 2004/09

.

ATTIVITA' CONSILIARE

.

VERBALI CC

.

LEGGI E REGOLAMENTI

.

COMUNICATI STAMPA

.

STAMPA 2008

.

STAMPA2007

.

STAMPA2006

.

STAMPA 2005

.

STAMPA2003/4

.

SIGNA NOTIZIE

.

 NOBEL

.

  RENAI

.

VIABILITA'

.

PARCHEGGI

.

1

.

1

ARTICOLI

.

 Area Sinistra Toscana

.

un ponte fra ..

.

una nuova TV

.

 

.
 
.

 

.

 

.

 

VERBALI DEL CONSIGLIO COMUNALE di SIGNA  dal 29.06.2004

*  RETTIFICHE E DICHIARAZIONI SUI VERBALI -

*  NOTE NOSTRE: LE PARTI EVIDENZIATE

 

VERBALI CC SIGNA 2004-09. pdf  (14534 kb, pagine 2366)

 

 

Seduta n.

DATA CC

NOTE

 *

DESCRIZIONE E NOTE NS.

vedi  Consiglio comunale

APPROV.

DELIB.

84-08/09 11.05.09   Bilancio Rend. ? ?
83-07/09 22.04.09   Piazza Mercato e 375 app. + Qualità e servizi. ? ?
82-06/09 20.04.09   Alien. P.A. – Corti Appr. ? ?
81-05/09 08.04.09

ricevuti

29.01.10

Alien. P.A. (+ De Lucia) ? ?
80-04/09 30.03.09   Bilancio - Variante Bretella ? ?
79-03/09 23.03.09 ricevuti

29.01.10

Rifiuti ? ?
78-02/09 09.03.09   Marinesi App. definitiva 20.04.09 36/09
77-01/09 09.02.09   S. Angelo-Corti Adoz. 23.03.09 17/09
76-13/08 20.12.08   Qualità e Servizi 23.03.09 17/09
75-12/08 28.11.08   Festa Toscana-Var. Bilancio 09.02.09 02/09
74-11/08 24.11.08 ricevuti

29.01.10

Regolamento urbanistico

(6 contrari, 2 astenuti)

? ?
73-10/08 20.10.08   Variante Bretella 09.03.09 12/09
72-09/08 13.10.08   Interr. Fiaschi manc. accesso docum. 20.12.08 50/08
71-08/08 26.09.08   Var. Bilancio 28.11.08 45/08
70-07/08 28.07.08   Urb. 42 appart. Marinesi 13.10.08 39/08
69-06/08 26.06.08   Bilancio Rendiconto 26.09.08 34/08
68-05/08 10.06.08   Surroga membro Urb Draghi 26.09.08 34/08
67-04/08 12.05.08   Surroga membro Urb Lombardi + Moz.verb 26.06.08 27/08
66-03/08 01/02.04.08 2^ conv Fossi 10.06.08 22/08
65-02/08 27.03.08   Bilancio previsione 10.06.08 22/08
64-01/08 25.02.08   Catarzi esce dal Prc 12.05.08 18/08
63-22/07 17.12.07   S. Salute - Gruppo PDI 25.02.07 03/08
62-21/07 28.11.07   Festa Toscana+Ord. Reg. CC 25.02.07 03/08
61-20/07 09.11.07   Dimissioni Lazzerini 17.12.07 86/07
60-19/07 29.10.07   Somm. Alimenti e Bevande 17.12.07 86/07
59-18/07 15.10.07   Scala ritira tutto 09.11.07 77/07
58-17/07 27.09.07   Funzioni Catastali 29.10.07 69/07
57-16/07 17.09.07   Quadrifoglio 15.10.07 65/07
56-15/07 17.08.07 n. Legale 9° CC Str. dich. Sindaco(no) ----- -----
55-14/07 07.08.07   9° CC Str. dich. Sindaco (no) 17.09.07 51/07
54-13/07 24.07.07   8° CC Str. Censura 27.09.07 59/07
53-12/07 09.07.07   7° CC Str. Piano Finan. Renai 17.09.07

51/07

52-11/07 27.06.07   Bilancio Rendiconto 17.09.07

51/07

51-10/07 11.06.07   Difensore Civico 24.07.07

45/07

50-9/07 30.05.07   6° CC Str. Disc. Int/Mozioni 24.07.07

45/07

 49-8/07

 10.05.07

 

 5° CC Str. Ist. Commissioni

 11.06.07

33/07

 48-7/07

 02.04.07

 *Rettifica

 Bilancio Previs. 2007

 10.05.07

27/07

 47-6/07

 27.03.07

 

 Provv. Bilancio+ MOverb

 10.05.07

27/07

 46-5/07

 12.03.07

 

 Moz. Locali gruppi consiliari

 10.05.07

27/07

 45-4/07

 06.03.07

 

 Pres. Bilancio

02.04.07

25/07 

 44-3/07

 05.03.07

 

 4° CC Str. Cantina Fossi

 02.04.07

25/07 

 43-2/07

 29.01.07

 

 3° CC Str. Viabilità e Inquin.

 02.04.07

25/07 

 42-1/07

 09.01.07

* dich

 3° CC Str. Viabilità e Inquin.

 02.04.07

25/07 

41-17/06

19.12.06

*Rettifica

Urb. Schemi convenzione

 05.03.07

 4/07

40-16/06

27.11.06

 *Rettifica

Festa Toscana-Ordinario

 05.03.07

 4/07

39-15/06

02.11.06

 

Cel. 40° Alluvione

 09.01.07

 1/07

38-14/06

12.10.06

 

D. Tozzi- Int/Moz. Viabilità

27.11.06

 69/06

37-13/06

29.09.06

 

Salute-Urb. Fossi

19.12.06

 77/06

36-12/06

31.07.06

 

Cei – Urb. Lavatoi

27.11.06

 69/06

35-11/06

26.06.06

 

Rend Bilancio – Centr. Arpat

29.09.06

54/06

34-10/06

19.06.06

 

Moz. Locali Gruppi Consiliari

29.09.06

54/06

33-9/06

30.05.06

 

Festa Repubblica

29.09.06

54/06

32–8/06

15.05.06

 

Urb. Cavalcanti

31.07.06

49/06

31-7/06

27.04.06

 

Castelletti

31.07.06

49/06

30-6/06

27.03.06

 

Bilancio

31.07.06

49/06

29-5/06

23.03.06

*? dich

Rec Var. Lavatoi – Odg Cei 

19.06.06

31/06

28-4/06

06.03.06

 

Pres. Bilancio – Renai

19.06.06

31/06

27-3/06

15.02.06

 

2° CC Str.Nobel (Minoranze)

27.04.06

23/06

26-2/06

30.01.06

*? dich

Moz. Garanzie Partecipazione+MOverb

23.03.06

11/06

25-1/06

09.01.06

 

Prel. Castelletti – Moz. Arte Paglia

27.04.06

23/06

24-16/05

19.12.05

*?

Odg. Ref. Scolastica

15.02.06

08/06

23-15/05

29.11.05

*dich moz

Salute, Bisenzio,  Moz. Santelli 

30.01.06

03/06

22-14/05

28.11.05

*?

Festa Toscana–Verb?- Statuto

15.02.06

08/06

21-13/05

07.11.05

 

Legge Finanziaria

30.01.06

03/06

20-12/05

21.10.05

*Rettifica

MozPace, Int.Arte P, Santelli

19.12.05

82/05

19-11/05

27.09.05

 *?

Moz. Garanzie Partecipazione

23.03.06

11/06

19-11/05

27.09.05

*Rinviato

Moz. Garanzie Partecipazione

28.11.05

Rinv.

18-10/05

04.07.05

 

Piano Strutturale – Tilde

27.09.05

56/05

17-9/05

27.06.05

 

Gruppo Prc – Salute – Rend

27.09.05

56/05

16-8/05

09.06.05

 

Difens. Civico – Rifiuti

27.09.05

56/05

15-7/05

24.05.05

 

1° CC Str. Nobel (Minoranze)

27.06.05

42/05

14-6/05

09.05.05

 

Costituzione Europea

27.06.05

42/05

13-5/05

21.04.05

 

Bolkenstein

09.06.05

36/05

12-4/05

08.04.05

 

Piana

24.05.05

35/05

11-3/05

14.03.05

*Rettifica

Bilancio

24.05.05

35/05

10-2/05

18.02.05

 

Ciatti – Pres. Bilancio

08.04.05

21/05

9-1/05

07.02.05

 

Mozione Trasparenza

14.03.05

15/05

8

22.12.04

 

Inter. Moz. Partecipazione

18.02.05

10/05

7

29.11.04

 

Variante Nobel

07.02.05

01/05

6

25.11.04

 

Festa Toscana

07.02.05

01/05

5

28.10.04

 

Moz. Commissioni consiliari

22.12.04

90/04

4

28.09.04

 

Rich. Visione Atti

28.10.04

67/04

3

04.09.04

 

Ann. Liberazione

28.09.04

56/04

2

28.07.04

 

Cuc – Cei – Cec

28.09.04

56/04

1

29.06.04

 

Insediamento

28.09.04

56/04

Seduta n.

DATA CC

NOTE

* 

DESCRIZIONE- ns. note

Vedi Consiglio comunale

APPROV.

DELIB.

-------------------------------------------------------------------------------------------

 

*  RETTIFICHE E DICHIARAZIONI SUI VERBALI

*  NOTE NOSTRE: LE PARTI EVIDENZIATE

 

********************************************************************

 

11-3/05

14.03.05

*Rettifica

 

24.05.05

35/05

APPROVAZIONE VERBALI SEDUTE CONSILIARI DEL 14.3.2005 E DEL 08.4.2005.

 

deliberazione  n.  35 del 24.05.05

 

********************************************************************

Parla il Presidente:

<<Entrando in merito voglio riportare la segnalazione che mi è stata fatta dal Consigliere Fiaschi circa un errore formale che è stato fatto soprattutto  nell’impostazione del verbale della seduta del 14 marzo 2005 dove viene ascritto al Consigliere Giorgetti un intervento che in realtà è dell’assessore Mariotti un errore formale che è legato alla battitura e che penso verrà subito corretto dal segretario. Detto questo con questa correzione se non ci sono altre cose metterei in votazione, prima di mettere in votazione dimentico sempre la cosa nomino come scrutatori il Consigliere Fontani, La Placa e Forte. Scusate, praticamente è successo questo hanno troncato il mio intervento in cui do la parola a Mariotti, ed hanno attribuito metà del mio pezzo e tutto l’intervento di Mariotti a Giorgetti è un errore semplice che è stato subito corretto. Metto in votazione, favorevoli? Contrari? Astenuti?

 

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 18

votanti: n. 18

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n.  18 

voti contrari: n. 0

 

********************************************************************

 

14-6/05

09.05.05

*Rinvio

 

09.06.05

 

“  APPROVAZIONE VERBALI SEDUTE CONSILIARI DEL 21.4.2005

 

deliberazione  n.  36 del 09.06.05

rinviata approvazione verbale del 09/05/2005

 

********************************************************************

 

Parla il Presidente:

<<Devo fare un’altra considerazione il punto 8 all’ordine del giorno, che è una interpellanza del gruppo consiliare dei verdi avrà risposta non dall’Assessore Morelli, ma dall’Assessore Mariotti, per quanto riguarda i verbali ci sono osservazioni, ci sono problemi? Risponde l’Assessore Mariotti che Morelli, parlo dei verbali metto in votazione.

 

Voci fuori microfono

 

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Dicevo per quanto riguarda il verbale credo che non ci crea nessun problema portarlo credo che in Consiglio comunale guardare le forme, in questa mi pare che martedì pomeriggio mi sono recato alla visione degli atti non c’era, ed ho pensato, non l’ho detto al Presidente, credevo che ci fosse solo quello del 21 aprile che invece era fra gli atti documentati, quindi penso che sia giusto non da mettere in votazione, di metterlo successivamente alla prossima seduta per regolarità.>>

Parla il Presidente:

<<Benissimo, favorevoli? Si mette in votazione solo quello del 21 aprile. Favorevoli? contrari? Astenuti? Si passa al punto 4.

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 19

votanti: n. 19

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n. 19 

voti contrari: n. 0

********************************************************************

 

19-11/05

27.09.05

*Rinviato

Moz. Garanzie Partecipazione

28.11.05

Rinv.

“Approvazione verbale della seduta del 27.09.2005.  ”

 

(rinviato) seduta del 28.11.05

 

********************************************************************

 

Parla il Presidente del Consiglio Comunale:

<<Allora punto 3 – Segreteria – approvazione verbale della seduta del 27 settembre 2005.

Bene Consigliere Gori, prego.>>

Parla il Consigliere Gori:

<<Io volevo fare una richiesta, se questo punto può essere rimandato alla seduta di domani sera, perché ho rilevato alcune inesattezze nel verbale e volevo che fossero verificate.>>

Parla il Presidente del Consiglio Comunale:

<<Consigliere Fiaschi, prego.>>

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Ma io più che, parlo proprio per la stessa questione cioè, chiedevo la parola richiamandomi al secondo comma, ringrazio Gori che abbia già visto la questione, era fra l’altro di nostro interesse, ma dico, probabilmente nemmeno domani sera questo Verbale può essere, ma questo non sta, perché fra l’altro è stato di già, già messo agli atti e naturalmente la visione degli atti non può avvenire fra oggi e domani, se non erro, in ogni caso chiedo conferma al Segretario, e pertanto appunto io avevo già fatto alcuni appunti riguardo a questa cosa, ma io credo che pur saltando alcune questioni, vorrei dire alcune cose.

Spero che la segnalazione sia apprezzata, tanto sono tre righe e non considerata un gesto di incombenza pignoleria, il Verbale della seduta del 27 settembre, che ci dovevamo, e che dovevamo votare, risulta incompleto e pertanto l’approvazione deve essere rimandata ad una successiva seduta.

Questo mi preme dire, sarebbe necessario inviare una ulteriore lettera alla ditta incaricata per la crescente insoddisfazione, per la lentezza, e per la trascrizione incompleta.

Evidentemente la precedente lettera non è stata presa nella considerazione dovuto, ho notato che la trascrizione si conclude alle 0,16, anziché alle 1,36, mancano 80 minuti, cioè un’ora e venti minuti, come se mancasse una cassetta, ma ci sono le votazioni della mozione presenti nella cassetta finale, guarda caso mancano la relazione e gli interventi successivi della mozione da me presentata sulle garanzie di partecipazione dei Consiglieri all’attività politica – amministrativa, e per l’appunto di seguito all’interpellanza è trascritta la votazione finale della mozione.

A questo proposito inviterei il Consiglio Comunale ad approfondire la questione, a nominare una Commissione per seguire l’evoluzione dei questa spiacevole situazione, e porre fine ad una adeguata decisione, ed a una inutile perdita di tempo.

Credo sia interesse di tutta l’Amministrazione avere a disposizione i processi verbali completi per eventuali riscontri e verifiche, mi considero a disposizione e sollecito una breve ed appropriata discussione.

Grazie.>>

Parla il Presidente del Consiglio Comunale:

<<Bene l’approvazione dei Verbali è un elemento che serve appositamente per riscontrare inadeguatezze, e problemi nelle varie trascrizioni, anche se nei fatti, al di là della registrazione, la registrazione è importante, è quella che avviene in questo registro dove il Segretario Comunale annota puntualmente ogni decisione, ogni elemento che su certe cose vengono fatte, compresa la fine stessa delle discussioni.

È chiaro di fronte a più rilievi, e ad inadeguatezze di questo tipo, sicuramente non può essere approvato stasera, quindi io penso che sia opportuno il rinviare l’approvazione ad un altro momento.

Se si trattava soltanto di punti riscontrati e piccole omissioni all’interno di una frase, come quelle che oggi stesso mi ha fatto vedere il Consigliere Gori, si poteva anche dire, si riprende in mano domani e porta domani in approvazione con le correzioni ad hoc, trattandosi di mancanze più vaste, io penso sia opportuno, rimandare le discussioni ad un altro momento, incaricando in questo senso anche il Segretario Comunale e la struttura della Segreteria, di approfondire questa faccenda per vedere cosa è successo in queste trascrizioni, cosa eventualmente vuol dire l’assenza di una cassetta, se è venuta male, se non è stata interpretata bene, saranno cose che io penso l’ufficio dovrà vedere ed approfondire, relazionando sulla cosa al prossimo Consiglio Comunale.

Quindi, il punto 3) si rinvia, spero al Consiglio Comunale non certo di domani, ma a quello prossimo, se tutte le cose saranno abbondantemente chiarite.

Come Presidente del Consiglio mi permetto anche di suggerire e di chiedere alla Segreteria di ritirare nuovamente le osservazioni fatte in precedenza, alla ditta che in questo momento sembra non ottemperare perfettamente a quella che è la sua mansione. Fra l’altro penso che sia abbastanza importante avere una trascrizione dei testi, in un periodo in cui ci si può ricordare quello che abbiamo detto, con il tempo si rischia di perdere tante cose.

Parlo proprio con Gori stamani, capita, capita tante volte di rileggere interventi fatti, e è chiaro, il trascrivere degli interventi fatti a voce, portano a delle difformità e tante volte quello che si intendono può sembrare detto bene, perfettamente, ortograficamente corretto, ecco a livello di trascrizione si trovano tutti gli errori che possono venire e che non si vedono, però sembra, sembra che in questo caso gli errori siano ben più grossi e che più che problemi di tipo strutturale facilmente e comprensibili, si vada su errori che potrebbero, potrebbero dico, configurare certe trascuratezze. Quindi l’impegno è di approfondire con la Segreteria questa situazione.

 

********************************************************************

 

19-11/05

27.09.05

 *?

Moz. Garanzie Partecipazione

23.03.06

11/06

 

 “approvazione verbali delle sedute consiliari del 27/09/2005 e del 30/01/2006. ”

  

deliberazione  n.    11 del 23.03.06

 

********************************************************************

Parla il Presidente:

<<Chiedo ai Consiglieri se, nella visione di questi verbali sono stati riscontrati errori o elementi da correggere. Consigliere Scala, prego. >>

Parla il Consigliere Scala:

<< Buonasera. Io gradirei sapere, come mai nel verbale del 27 febbraio 2005 in un primo momento è stato consegnato con 39 pagine in quanto, lo stesso prive di parecchi interventi e l’attuale verbale che oggi andiamo ad approvare è completo con i suoi interventi della seduta fatta il 27 settembre. Grazie. >>

Parla il Presidente:

<< Consigliere La Placa, prego. >>

Parla il Consigliere La Placa:

<< Io volevo far presente al verbale del 30 gennaio 2006 rileggendo il mio intervento ho notato a pag. 19 al 13° rigo, volevo sostituire la parola gente con Giunte. >>

Parla il Presidente:

<< Consigliere Fiaschi. >>

Parla il Consigliere Fiaschi:

<< Soltanto non credo che sia io che debba rispondere ai Consiglieri ma, nello spirito propositivo credo che se uno nota qualcosa, sia opportuno... perché vedo il Segretario che sta guardando. Ho notato la questione del collega Scala che diceva delle 39 pagine. Posso rispondere io tranquillamente è perché sono state fatte in corpo 10, anziché in corpo 12. Pertanto, chiaramente, sarebbero state nell’occasione, se le avessero fatte in corpo 12 molte di più. Invece, ci sono tutti gli altri pezzi mancanti e sono stati ridotti soltanto... ho potuto appurarlo io, se questo serve non tanto per la questione... ma, per la questione del numero delle pagine. Grazie. >>

Parla il Presidente:

<< Bene. Ci sono altri rilievi? >>

Parla il Consigliere Scala:

<< La mia risposta è stata esauriente, me l’ha data lui. >>

(voci fuori microfono)

Parla il Presidente:

<< Consigliere Michelagnoli. >>

Parla il Consigliere Michelagnoli:

<< Buonasera. Niente, volevo dire soltanto che la mia astensione è motivata dal fatto che all’ultimo Consiglio Comunale era assente, quindi, volevo anticiparlo prima dell’approvazione. >>

Parla il Presidente:

<< Bene, metto in votazione se non ci sono altri rilievi. Favorevoli. Prego gli scrutatori di contare. Contrari. Astenuti.

 

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 19

votanti: n. 18

astenuti: n.  1 Michelagnoli Giulio

voti favorevoli: n.  18

voti contrari: n.  0

 

********************************************************************

20-12/05

21.10.05

*Rettifica

MozPace, Int.Arte P, Santelli

19.12.05

82/05

APPROVAZIONE VERBALE DELLA SEDUTA DEL 21/10/2005.

 

deliberazione  n.  82 del 19.12.05

 

********************************************************************

 

Parla il Consigliere La Placa:

<< Sì, io volevo segnalare alla pagina 18 due errori. Nel mio intervento, al rigo numero 4, è stato inserita la parola solamente invece di sia, mentre al rigo numero 17 è stata inserita la parola marrico con la parola Madrid. Io volevo chiedere la sostituzione di queste due. (voce fuori microfono) Quarto rigo sostituire la parola solamente con sia e al rigo numero 17 la parola marrico con Madrid. Sì.>>

Parla il Presidente:

<< Ci sono altre osservazioni? Consigliere Tozzi, prego.>>

Parla il Consigliere Tozzi:

<< Sì io prendo occasione dal fatto, appunto, che diceva Federico. Leggendo i verbali, ma generalmente, quasi tutti, si trovano errori madornali e quindi, voglio dire, bisognerà in qualche modo cercare di rimediare a questo problema perchè parole che non vengono detto e che si leggono, magari si capisce il senso generale del discorso però ci sono tanti, tanti errori. Ecco io solo per dire questo, quindi non lo so i provvedimenti che si possono adoprare per poter, in qualche modo, venire a leggere quello che effettivamente viene detto, insomma, e certe parole delle volte incredibili che non hanno nemmeno, non lo so, ma è così veramente se uno si mette a leggerli bene, insomma, è una cosa lunga, noiosa, lo so però viene ancor più noiosa quando si comincia a vedere questo tipo d’errori.>>

Parla il Presidente:

<< Consigliere Coltelluccio.>>

 

Parla il Consigliere Coltelluccio:

<< Io sono d’accordo con i miei colleghi Consiglieri, spesso e volentieri, diciamo, questa ditta, non so se è una ditta, insomma che cos’è, sbaglia oppure cerca di accomodare lui stesso le parole un po’ alla meglio. Se noi si può fare, diciamo, anno nuovo di partire da Gennaio, se questa ditta non va bene si cambia cioè vediamo altre disponibilità, sentiamo altre ditte che sono più serie, lavorano meglio e di cambiare. Anzi io proporrei al Sindaco e alla Giunta, diciamo, del Comune di Signa che certe, diciamo, ditte, certi tanti cosi in generale che c’ha il Comune come subappalto se queste tutte non lavorano bene è giusto da ora poi chi lavora bene chi non lavora è bene che stia fuori dal Comune. Grazie.>>
Parla il Presidente:

<< Ci sono altri rilievi. Se non ci sono altri rilievi metto in votazione. Favorevoli? Contrari? Astenuti? Bene. Passiamo al punto 4call’ordine del giorno.

 

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 19

votanti: n. 19

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n.  19

voti contrari: n. 0

 

********************************************************************

 

23-15/05

29.11.05

*dich moz

Salute, Bisenzio,  Santelli 

30.01.06

03/06

 

PUNTO NUMERO   3    -   ALL’ORDINE DEL GIORNO

 

Approvazione verbali del Consiglio del 07.11.2005 e del 29.11.2005.

 

deliberazione  n.  3 del 30.01.06

 

********************************************************************

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Grazie Presidente. Chiedo la parola richiamandomi al secondo comma dell’art. 10 del Regolamento Comunale, per chiarire e correggere a norma del Regolamento alcune questioni sollevate durante il dibattito.

In altre occasioni ho ritenuto importante presentare alcune osservazioni nella speranza che queste fossero apprezzate, questa sera invece la questione assume maggiore rilevanza, in quanto ci permette di approfondire e chiarire un aspetto più significativo riguardante la procedura della discussione in sede Consiliare.

Per questo intendo richiamarmi anche all’art. 16 del Regolamento del Consiglio Comunale intitolato “Mozioni d’ordine” proponibile in qualsiasi momento della seduta, infatti il richiamo alla legge del Regolamento ovvero il rilievo circa il modo e l’ordine con il quale è stata posta la questione.

Nella seduta del 29.11, uno dei due verbali che stasera andiamo ad approvare, durante la mozione da me presentata, avente per oggetto “Tutelare le condizioni di vivibilità e qualità della vita in via Santelli e vie limitrofe”, chiesi la parola al Presidente in merito al diritto da me rivendicato quale Consigliere proponente a chiusura della discussione.

Il Presidente disse: “Allora un attimo, ho un dubbio regolamentare, però il Consigliere Fiaschi è molto attento a queste cose, dice che c’è una conclusione del proponente, quindi voglio controllare. Non vorrei fare una cosa che non è regolare, potrei anche sbagliarmi.

Non c’è assolutamente questa cosa comunque io nonostante l’ora do due minuti, te li do volentieri, figuriamoci, che siano due minuti però è tardissimo e ci sono altri punti importanti, però non è nel Regolamento almeno su questo, poi magari lo vediamo meglio insieme.”

Ringrazio il Presidente, apprezzo il modo di conduzione che tiene conto delle specifiche caratteristiche e peculiarità di questo Consiglio Comunale, dico questo con sincerità, con convinzione, nello spirito costruttivo per discutere insieme quanto può migliorare la qualità del dibattito.

Devo dire anche che ho consultato e sfogliato varie volte le pagine del Regolamento, non riuscivo a trovare il punto specifico, mi dicevo, non è possibile, tanta era la convinzione e la logica da attribuire ad una mozione.

A tal proposito leggo testualmente l’art. 20 del Regolamento del Consiglio Comunale, intitolato “Chiusura di discussione”.

“Quando sull’argomento in discussione non vi siano altri Consiglieri scritti a parlare, il Presidente dichiara chiusa la discussione stessa, a chiusura della discussione è data facoltà di parlare al Sindaco, all’Assessore competente, agli eventuali relatori delle Commissioni, e nel caso di proposte e di mozioni, al Consigliere proponente”.

C’è un’altra questione da rilevare, durante le dichiarazioni di voto non è concesso riaprire la discussione, nell’occasione invece non fu seguita la normale procedura, e fu riaperta la discussione.

Ringrazio ancora una volta il Presidente per la tolleranza e dopo la riapertura della discussione interpretò giustamente la necessità di contraddittorio, in conclusione credo che possiamo fare una sintesi di questo tipo.

Conclusa la discussione, il Presidente concede la parola al proponente della mozione, poi seguono le dichiarazioni di voto, durante le dichiarazioni di voto, il Capogruppo riassume le questioni emerse ma non riapre la discussione, altrimenti facendo eccezione, si tollerano altri interventi per garantire il contraddittorio, spetta al Presidente ed è nel Regolamento mantener l’ordine e assicurare l’osservanza delle leggi e dei Regolamenti, e per la regolarità delle discussioni necessita la collaborazione di tutti i Consiglieri.

Concludo e aggiungo che sarebbe necessario inviare un’ulteriore lettera alla ditta incaricata per la crescente insoddisfazione, per la lentezza e la trascrizione incompleta, ad oggi manca ancora il verbale del 27 settembre, evidentemente la precedente lettera, non è stata presa nella considerazione dovuta.

Credo che sia interesse di tutta l’Amministrazione avere a disposizione i processi verbali, completi, per eventuali riscontri e verifiche.

Possibilmente in tempi ragionevoli.

Grazie a voi tutti.>>

 

 

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 17

votanti: n. 17

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n.  17

voti contrari: n. 0

 

********************************************************************

 

22-14/05

28.11.05

*?

Festa Toscana–Verb?- Statuto

15.02.06

08/06

PUNTO NUMERO       -   ALL’ORDINE DEL GIORNO

 

 

APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE CONSILIARI DEL 28 OTTOBRE 2005 E – INVERSIONE DELL’O.D.G.

 

deliberazione  n. 8 del 15.02.06

 

********************************************************************

 

Parla il Consigliere Catarzi:

<<Per il cambiamento dell’inversione dell’ordine del giorno>>.

Parla il Presidente del Consiglio:

<<E’ un intervento sull’ordine dei lavori? Prego Consigliere Catarzi>>.

Parla il Consigliere Catarzi:

<<Sì. In quanto essendo proponenti dell’ordine del giorno di stasera, che prevede appunto l’istituzione di un Consiglio straordinario entro 15 giorni dalla data della richiesta. E essendo messo questo punto che noi abbiamo richiesto all’undicesimo punto. In virtù anche dell’importanza dell’argomento del fatto che non solo un gruppo, ma mi sembra quattro gruppi, hanno chiesto la discussione dell’ordine del giorno, in questo Consiglio Comunale, chiediamo che venga spostato dall’undicesimo punto al quarto punto. Cioè subito dopo l’approvazione dei verbali delle sedute Consiliari. Questo io parlo a nome credo di tutte le Minoranze che hanno presentato questo ordine del giorno. E quindi chiedo appunto che venga votata questa mia proposta di inversione di ordine del giorno>>.

Parla il Presidente del Consiglio:

<<Benissimo. Si mette in votazione. Favorevoli? Sì scusate. Prego Consigliere Gori>>.

Parla il Consigliere Gori:

<<Cerchiamo di rientrare un po’ nel. Allora in conferenza dei capigruppo questa cosa è stata molto contrastata, però tenuto conto per un motivo, cioè perché ci sono delle mozioni di ordini del giorno, che sono stati presentati già da diversi mesi, e che noi ci stiamo trascinando, e non portando né in discussione, né all’approvazione. Però nella disponibilità diciamo che questa Maggioranza può dimostrare anche per un argomento importante, per un argomento diciamo che interessa tutti, perché è un argomento che riguarda un qualcosa che va oltre quello che Signa diciamo e quello che ha un contesto molto grande. Credo che noi diamo la disponibilità anche a spostarlo al quarto punto dell’ordine del giorno. Credo che sia un atto di volontà, il Consiglio Comunale lo può fare. Noi anche in conferenza dei capigruppo l’avevamo espresso questa idea, eventualmente di un inversione dell’ordine dei lavori, dentro al Consiglio Comunale. diamo questa nostra disponibilità, come gruppo Continuiamo Insieme>>.

Parla il Presidente del Consiglio:

<<Consigliere Colzi, prego>>.

Parla il Consigliere Colzi:

<<Anche noi per il gruppo Sinistra per Signa, siamo d’accordo a portarlo al quarto punto>>.

Parla il Presidente del Consiglio:

<<Consigliere Giorgetti, prego>>.

Parla il Consigliere Giorgetti:

<<Tutti i capigruppo, per la dimostrazione di logica buona volontà. Per dovere di comunicazione a tutto il Consiglio, il nostro gruppo fece presente anche, indipendentemente dall’argomento, e questo probabilmente potrà servire diciamo per future convocazioni non ordinarie, che questo articolo, che consente la convocazione da una parte dei Consiglieri, indistintamente se Maggioranza o Minoranza, è una norma garantista che non può prescindere dalla, diciamo imposizione di un ordine dei lavori. Qualunque Consiglio convocato in base alla norma garantista, deve trattare l’argomento per il quale è stato convocato. Grazie>>.

Parla il Presidente del Consiglio:

<<Allora metto, avanti tutto in votazione il cambiamento dEll’ordine del lavori. Favorevoli? Contrari? Astenuti? Unanimità. Poi mi permetto un attimo di ricordare, che le convocazioni dei Consigli Comunali, sono oggetto di due possibilità. L’ho detto all’inizio delle mie comunicazioni. Un Consiglio Comunale può essere indetto dal Presidente del Consiglio, sentiti i capigruppo, su indicazione del Sindaco, o su indicazione di un quinto dei Consiglieri. Sulla composizione dell’ordine del giorno, è discrezione del Presidente del Consiglio, sentiti i capigruppo, e osservata la normativa vigente su questa cosa. Detto questo, metto in discussione, in approvazione i verbali delle sedute Consiliari del 28 novembre 2005, e del 19 dicembre 2005. CI sono state osservazioni, difformità, o altro? Se non ci sono osservazioni, metto in votazione. Favorevoli? Contrari? Astenuti? Bene allora viene anticipato il punto 11 all’ordine del giorno.

 

 

VOTAZIONE  VERBALE 28/10/05

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 16

votanti: n. 16

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n.  16

voti contrari: n.  0

 

 

********************************************************************

29-5/06

23.03.06

*? dich

Rec Var. Lavatoi – Odg Cei 

19.06.06

31/06

 

APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE CONSILIARI DEL 06 E DEL 23 MARZO 2006.

 

deliberazione  n.   31 del 19.06.06

 

********************************************************************

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Chiedo la parola richiamandomi al secondo comma dell’articolo 10 del regolamento comunale per chiarire e correggere a norma del regolamento alcune questioni sollevate durante il dibattito. In altre occasioni ho ritenuto importante presentare alcune osservazioni nella speranza che queste fossero apprezzate e se condivise ed anche accolte, questa sera la questione assume maggiore rilevanza in quanto ci permette di approfondire e chiarire un aspetto più significativo riguardante la procedura della discussione in sede consiliare, per questo intendo anche richiamarmi all’articolo 16 del regolamento del consiglio intitolato mozione d’ordine, proponibile in qualsiasi momento della seduta, infatti il richiamo alla legge ed al regolamento, ovvero al rilievo circa il modo e l’ordine con la quale è stata posta la questione. Mi riferisco alla seduta del 6 marzo 2006 durante la mozione presentata dal Consigliere Coltelluccio avente per oggetto, richiesta di rimozione del vincolo idraulico da parte del Comune deliberazione numero 9 del 2006. Sono trascorsi oltre tre mesi a sottolineare la medesima lentezza del servizio di trascrizione dei verbali da parte della ditta incaricata, e cercherò di rammentare in sintesi gli episodi di quella seduta e del dibattito piuttosto acceso. La maggioranza dimostrò un particolare affanno con le diverse posizioni sostenute dai propri rappresentanti ed evidenziarono una difesa che niente aveva a che vedere con le risposte dovute. Ricorderete la richiesta del collega e capogruppo dei DS Zaccaria e con ripetute richieste chiese la parola per fatto personale, intervenne il Presidente dichiarando che non esistevano gli estremi ed invitò il segretario che lesse l’articolo menzionato ed espose molto chiaramente che non esistevano gli elementi del caso, di fronte all’insistenza del capogruppo si passò alla votazione che guarda caso mise definitivamente in cattiva luce come da una forzatura personale si passa automaticamente ad una forzatura collettiva. Rileggendo il verbale in modo imparziale si può notare una contraddizione evidente che non fa onore ad un gruppo consiliare, ma non finisce qui, alla inopportuna manifestazione, si passò ad una successiva e grave situazione per quanto fu dichiarato nell’occasione. A pagina 19 del verbale, il Consigliere Zaccaria dice, la mia replica si è resa necessaria per il fatto che il Consigliere Fiaschi nella fattispecie ha paventato scusate, difformità fra il parere dell’Assessore Mariotti ed il parere del capogruppo, quando io ho espresso questo è un punto per chiarire quanto detto precedentemente da chi mi ha preceduto appunto, in primo non sussiste difformità da quanto detto dall’Assessore Mariotti, in quanto io non ho detto che l’autorizzazione veniva data dall’autorità di bacino, il capogruppo dovrebbe stare attento a raccontare e rammentarsi cosa aveva detto poco prima vedi a pagina 15, l’autorità di bacino, e la regione, hanno dato il benestare a ridurre il rischio idraulico nelle aree in oggetto. Non contento per cortesia, si fa un’altra mozione per il prossimo verbale, non contento continua e rincara la dose, mi sembra di aver chiarito e per la terza volta ripeto non sussiste, siamo in linea con quanto deciso dall’assessorato all’urbanistica, da quanto deciso da questa giunta, e da questa Amministrazione, in continuità con le amministrazioni che ci hanno preceduto sia sotto il profilo politico che sotto il profilo tecnico, quella difesa mise in luce lo spirito di parte ben lontano dalle conoscenze e competenze, ma dettato dall’arroganza e dalla logica della superiorità numerica, superiorità che non ha sempre l’effetto desiderato, di fronte a questioni così complesse e delicate, è necessario misurare le parole in particolare quando manca la competenza, spero che il collega abbia riletto il verbale almeno questo, affinchè nel prossimo futuro non avvengano questioni così spiacevoli in considerazione del fatto che quegli eventi sono in approfondimento e torneranno in discussione in Consiglio Comunale, quelle affermazioni sono molto forti ed ognuno in sede istituzionale è responsabile di quanto afferma. Purtroppo oltre alla difformità che non mi era sfuggita c’è una dichiarazione che aggrava la responsabilità, non è obbligatorio prendere la parola, dire cose non corrispondenti alla verità e dichiarare con arroganza il contrario, se qualcuno se ne accorge potrebbe spostare la sede di discussione aggiungo, se non fosse chiaro che Parlare a nome di un gruppo per la giunta, in continuità con le amministrazioni precedenti, coinvolge nella responsabilità tutti gli altri citati, qui non si fanno annunci e proclami gratuiti a pagina 19 nella replica aggiunsi, credo di aver portato il lavoro in modo serio corretto preciso, puntuale, poi indipendentemente da tutto ognuno di noi ha le sue caratteristiche, i propri modi ed in altre occasioni il Consigliere Zaccaria su questa cosa lo rivedremo nei verbali perché li leggeremo con attenzione, io lo so, e credo che in quell’occasione e poi rivedremo le posizioni, e su questo lo ribadisco sono in difformità chiaramente le posizioni che sono diverse. Una brutta serata anche per l’Assessore Mariotti che in quella seduta diceva, cioè siamo a Scherzi a Parte o siamo nella discussione di un Consiglio Comunale? se siamo su scherzi a parte ditemelo, se siete sicuri di quali affermazioni io vi dico che allora avete sbagliato porta, e continuava dicendo non doveva imboccare la porta dell’Amministrazione comunale, ma doveva imboccare la porta della procura della repubblica, cominciamo a dire le cose con il significato vero che hanno. Intendo ricordare le parole dell’Assessore Mariotti, parole che dovrebbero valere per tutti, qui non siamo a Scherzi a Parte siamo in un Consiglio Comunale, vi ricordo ancora che mancano le commissioni consiliari e l’Amministrazione dimostra di non saper riconoscere i diritti dei Consiglieri eletti come in tutti gli altri comuni escludendo i poteri di indirizzo e di controllo. In riferimento alle procedure da adottare ogni Consigliere si assume la responsabilità formale e sostanziale di svolgere una specifica azione indipendentemente dalle dichiarazioni dell’Assessore, a mio parere è molto più grave fare affermazioni non corrispondenti a verità. Concludo dicendo che i Consiglieri dovrebbero rammentarsi che sono eletti per portare avanti il proprio lavoro in sintonia con il programma presentato agli elettori, io sono qui in veste di capogruppo del Gruppo Consiliare Unione per la sinistra per portare avanti il programma alternativo a questa maggioranza nell’interesse dei cittadini che ci hanno dato il mandato con il 21% il doppio dei consensi della somma dei partiti. Sentiamo una grande responsabilità e concludo per la difficoltà che si sono aggiunte da quando i rappresentanti di rifondazione locale hanno abbandonato la sede di dialogo e confronto con tutte le risorse umane che avevano contributo al programma unitario ed agiscono solitari astenendosi sugli stessi provvedimenti urbanistici che precedentemente avevano duramente criticato, cercheremo di recuperare questa grande alleanza, contro gli accordi presi in stanze chiuse, non ci limiteremo a promuovere un rapporto privilegiato per superare il silenzio dei rappresentanti di Rifondazione Locale come abbiamo fatto negli ultimi mesi a livello locale e provinciale. Grazie>>

Parla il Presidente:

<<Ci sono altri rilievi sopra l’essenza del verbale, della trascrizione e quant’altro? Prego Consigliere La Placa>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<Volevo segnalare un piccolo errore sul verbale del 23 marzo, alla pagina numero 23 rileggendo il mio intervento al terzo rigo, praticamente vorrei sostituire il numero 22/44 sostituirlo con 2244.>>

Parla il Presidente.

<<Se non ci sono altre correzioni da apporre sui verbali 23 marzo e 6 marzo 2006 pongo in votazione, favorevoli?

 

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 15

votanti: n. 15

astenuti: n.  0

voti favorevoli: n. 15

voti contrari: n. 0

 

********************************************************************

PUNTO NUMERO 3      -   ALL’ORDINE DEL GIORNO

 APPROVAZIONE VERBALE DELLA SEDUTA DEL 31/07/2006-12/10/06 ”

 deliberazione  n.  69 del 27.11.06

 ********************************************************************

Parla il Consigiere Fiaschi:

<<Manca il verbale, ormai è consuetudine, il mese di settembre è un mese molto complicato, mancò la mia dove c’era la mozione che c’era una cosa molto lunga, ora vedo che manca quello del 29 di settembre fra l’altro che fu abbastanza interessante e potrebbe essere importante anche per il futuro, la mia è soltanto una domanda, credo che sia doveroso dare una risposta grazie>>

Parla il Presidente:

<<Passo subito la parola al segretario comunale>>

Parla il Segretario Comunale:

<<Non c’è una spiegazione, noi abbiamo sollecitato alla ditta che svolge il lavoro, glielo abbiamo fatto notare anche noi, per ragioni loro organizzative che non abbiamo ben compreso, quello non era pronto e abbiamo ritenuto di ritardare l’approvazione di ottobre perché mancava quello di settembre, la ditta ci ha assicurato che in tempi rapidi, per il prossimo consiglio comunale sarà pronto.>>

Parla il Presidente:

<<Consigliere La Placa>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<Io volevo fare due precisazione sul verbale del 31 luglio, alla pagina 21, rigo numero 2 – volevo sostituire la parola comincio con la parola cominciano>>

Parla il Presidente:

<<31 luglio, pagina?>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<21>>

Parla il Presidente:

<<Che rigo>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<Rigo numero 2>>

Parla il Presidente:

<<si>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<Sostituire la parola comincio con cominciano ed al rigo del numero 18 correggere la parola invidiare con individuare. Grazie>>

Parla il Presidente:

<<Ci sono altre precisazioni da fare intorno ai verbali? Consigliere Coltelluccio prego>>

Parla il Consigliere Coltelluccio:

<<Anch’io mi approccio con il Consigliere Fiaschi che spesso e volentieri questa ditta perde i colpi, sarebbe ora che si svegliasse a fare meno sbagli all’interno del verbale, e di ottenerli prima, è giusto come ha detto il segretario noi abbiamo sollecitato, in fin dei conti il Comune paga, il Comune deve avere la soddisfazione di averli in tempi brevi, se la ditta non va a quel punto cambiamo>>

Parla il Presidente:

<<Favorevoli? Contrari? Astenuti? Bene punto 4 all’ordine del giorno.

********************************************************************

PUNTO NUMERO  3     -   ALL’ORDINE DEL GIORNO

 “APPROVAZIONE VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 29/09/2006.”

 deliberazione  n.  77 del 19.12.06

 

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Chiedo la parola richiamandomi al secondo comma dell’articolo 10 del regolamento comunale, nei verbali ci sono molti errori, e ritengo proporre le rettifiche soltanto quando queste sono effettivamente rilevanti, il punto numero 12 riguardante l’azienda Fossi SRL è stato oggetto di importanti discussioni, punto non approvato e ritirato in dichiarazione di voto, la questione è molto delicata e quindi ritengo utile richiedere la rettifica prima dell’approvazione. A pagina n. 29 e provvederò a portare al segretario la lettera scritta, alla fine del mio primo intervento pubblicato come sempre il giorno successivo sul sito www.perlasinistra.it si deve leggere: “agire con le solite forzature” e non agire con i soldi e le forzature. Grazie Presidente.>>

Parla il Presidente:

<<Ascolta a che punto, così si corregge subito. Alla fine del primo intervento. Grazie Consigliere Fiaschi già corretto, una lettura e uno sguardo di particolare attenzione verso i verbali è estremamente importante, perché dalle registrazioni possono essere prese benissimo delle parole per altre, e possono venire fuori elementi che non hanno assolutamente niente a che vedere con il pensiero del Consigliere ed una volta approvati quello che è scritto risulta come detto, e quindi è importante questo lavoro davvero di revisione di quanto trascritto per dare un’esatta visione ed un’esatta lettura di quello che è davvero avvenuto all’interno dei consigli comunali, bene se non c’è altro metto in votazione. Favorevoli? Contrari? Astenuti? Unanimità.

********************************************************************

PUNTO NUMERO    3   -   ALL’ORDINE DEL GIORNO

 “APPROVAZIONE VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 02/11/2006.”

 deliberazione  n.   1 del 09.01.07

Parla il Presidente:

<<Domando se ci sono osservazioni intorno a questo verbale e se ci sono rettifiche o altro. Chi vuole la parola? Benissimo metto in votazione. Favorevoli? Contrari? Astenuti? Bene.

Prego Consigliere Forte.>>

Parla il Consigliere Forte:

<<Si brevissimamente perché innanzitutto buonasera a tutti i consiglieri e all’Amministrazione comunale per chiedere al segretario se fosse già disponibile, se è rientrata l’audio cassetta dell’ultimo Consiglio Comunale e se come dall’ultimo Consiglio Comunale come c’eravamo detti è stata data priorità a quella sbobinatura in quanto ci necessita per una valutazione del dibattito grazie>>

Parla il Segretario:

<<Rispondo brevemente la priorità è stata data come promesso la mattina successiva al Consiglio Comunale alle 9 era già partita, non c’è ancora tornata domani solleciteremo senz’altro.>>

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 18

votanti: n. 17

astenuti: n. 1 Michelagnoli

voti favorevoli: n. 17

voti contrari: n. 0

********************************************************************

PUNTO NUMERO 3 - ALL’ORDINE DEL GIORNO

APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE CONSILIARI DEL 09/01/2007 – 29/01/2007 5 e 6/03/2007. ”

********************************************************************

Parla il presidente:

<<Ci sono osservazioni intorno a questi verbali, Consigliere Fiaschi prego>>

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Chiedo la parola richiamandomi al secondo comma dell’articolo 10 del regolamento comunale, questa sera all’ordine del giorno ci sono i verbali delle sedute consiliari del 9 gennaio, 29 gennaio, 5 marzo e 6 marzo, sono 4 sedute consiliari per complessive pagine 124 pagine da controllare e molti provvedimenti importanti, non so se i colleghi consiglieri siano riusciti a leggere ed approfondire quanto dobbiamo approvare, ho dato priorità ad alcune questioni poste all’ordine del giorno e non sono in grado di dare un consenso di quanto non sono a conoscenza, la mancanza delle commissioni consiliari mette in difficoltà tutti i consiglieri per poter seguire le questioni di indirizzo politico amministrativo e l’eventuale controllo che spetta alle minoranze. Voi tutti siete a conoscenza che non mi permetto di fare ostruzionismo, la serietà e l’impegno che mi riconoscete è già sufficiente per rispondere in modo concreto al compito che cerco di assolvere. In particolare devo verificare la seduta del 9 gennaio della quale ho chiesto al segretario copia delle cassette, non intendo comunque chiedere di posticipare l’approvazione, ma manifestare e giustificare il mio voto contrario, grazie>>

Parla il Presidente.

<<io penso se non c’è stato modo di vedere a fondo tutti i verbali si potrebbe procedere anche ad un rinvio del punto al prossimo consiglio di lunedì, io non penso che non sia nulla di terribile, è vero sono tanti verbali e sono dentro ed in un periodo in cui gli argomenti giustamente osservava il consigliere Fiaschi sono corposi, l’approvazione di un bilancio è elemento forte, che ha bisogno di grande osservazione. Quindi da parte mia non ho nessun problema a ritirare il punto e metterlo in discussione al prossimo consiglio di lunedì prossimo, penso il modo di poter vedere perché io credo molto nel controllo dei verbali, disgraziatamente spesso dalle registrazioni possono essere capite male delle frasi si può vedere diversamente anche interpretato il proprio pensiero, in diversi casi è capitato anche nel controllare le cose che io stesso ho detto, non ho visto nulla di grave, quindi ho lasciato correre, ho lasciato perdere la cosa, però penso che sia un esercizio importante da fare, quindi io accolgo questo intervento fatto dal Consigliere Fiaschi e ritiro il punto portando in discussione all’inizio del prossimo Consiglio Comunale, quindi praticamente più che ritirare si sospende e si mette subito all’inizio del prossimo consiglio di lunedì.

********************************************************************

PUNTO NUMERO 3 - ALL’ORDINE DEL GIORNO

APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE CONSILIARI DEL 09/01/2007, 29/01/2007, 5 e 06/03/2007. ”

deliberazione n. 25

******************************************************************

Parla il Presidente:

<<Si tratta ora il 3 prima di intervenire direttamente sul 10, come consueto se ci sono osservazioni punti o elementi che non tornano intorno a questo punto, o alla trascrizione delle varie registrazioni io penso che sia necessario farlo presente, altrimenti si mettono globalmente in osservazione. Ci sono osservazioni su questo punto? Bene Consigliere Fiaschi, prego>>

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Per dire le stesse cose che ho detto all’ultimo Consiglio Comunale ed il segretario è stato non solo gentile, ma mi ha in questi giorni non c’è stato il tempo, e pertanto come avevo detto nella seduta precedente, il mio voto contrario non era assolutamente, ma perché non ho visto diciamo i verbali ed ho prenotato uno di questi di giorni di andare per una questione di correttezza era tutto questo per poter dire e per poter manifestare il mio voto contrario soltanto per non aver potuto visionare i verbali che farò attraverso le cassette che ho già prenotato grazie.>>

Parla il Presidente:

<<Ci sono altri interventi o osservazioni? Bene, favorevoli? Contrari? 4. Astenuti. Bene. Passiamo al punto 11 all’ordine del giorno, la parola al Sindaco.

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 18

votanti: n. 18

astenuti: n. 0

voti favorevoli: n. 14

voti contrari: n. 4 (Forte – Michelagnoli – Fiaschi – Fontani)

********************************************************************

PUNTO NUMERO 3 - ALL’ORDINE DEL GIORNO

SEGRETERIA APPROVAZIONE VERBALI DELLE SEDUTE CONSILIARI DEL 12/03/07 – 27/03/07 – 02/04/07. ”

deliberazione n. 27

 

Parla il Presidente:

<<Domando se ci sono elementi particolari che possono portare ad un’astensione ad un voto contrario su questi. Prego consiglieri Fiaschi>>

Parla il Consigliere Fiaschi:

<<Buonasera a tutti, grazie presidente, una semplice comunicazione per me doverosa, questa sera al punto all’ordine del giorno ci sono i verbali delle tre sedute consiliari del 12 del 27 e del 2 aprile. Una semplice comunicazione per informare tutti i colleghi che il gruppo consiliare unione per la sinistra parteciperà alla votazione esprimendo un voto contrario che verrà però motivato successivamente. Le motivazioni potrebbero a nostro parere impegnare i consiglieri ad un dibattito piuttosto lungo e correttamente riteniamo rispettare l’ordine dei punti già inseriti all’ordine del giorno. Sarà nostra cura naturalmente trasmettere le motivazioni attraverso una nota.>>

Parla il Presidente:

<<Prego Consigliere Forte>>

Parla il Consigliere Forte:

<<Si brevemente ho avuto modo di valutare solamente due dei verbali che sono in votazione questa sera, quelli numero 5 e numero 6 quello del 12 e del 27 perché data la situazione di interventi notevoli e delle argomentazioni che si andranno anche a discutere, siamo stati molto assorbiti dalla documentazione. Su questi due verbali in particolar modo sono emerse alcune correzioni da fare sono poco sostanziali per quanto riguarda il contenuto nel suo complesso, normalmente si riesce a seguire il filo logico dei discorsi, sono tutta una serie di errore per cui si perde più di una volta il significato imminente della frase, io ho preparato dei documenti siccome sono diverse correzioni per non tediare l’assemblea con a pagina tot, a pagina tot, ho preparato i documenti con tutte le correzioni scritte rispetto all’originale per cui se il segretario le presenterei al tavolo della presidenza grazie>>

Parla il Presidente:

<<Benissimo. Consigliere La Placa>>

Parla il Consigliere La Placa:

<<Io volevo fare soltanto due piccole correzioni, rileggendo il verbale del 2 aprile del 2007 a pagina 6, al rigo numero 8 del mio intervento, volevo sostituire la parola accolto con accorto, e poi a pagina 35 nel secondo mio intervento, al rigo numero 16 sostituire la parola messo dovrebbe essere metto, messo. >>

Parla il Presidente:

<<Consigliere Zaccaria>>

Parla il Consigliere Zaccaria:

<<Sempre il verbale del 2 aprile a pagina 35 al settimo rigo del mio intervento, facendo riferimento all’intervento precedente del Consigliere Michelagnoli, esposizione dotta e non doppia come è scritto erroneamente. Settimo rigo pagina 35, dotta in luogo di doppia. Basta grazie>>

Parla il presidente:

<<Ci sono altri interventi? Si mette in votazione. Favorevoli.

Parla il Segretario:

<<15 compreso il Bene. Contrari. Anche Coltelluccio, un attimo che scrivo 3, Fiaschi, Fontani e Coltelluccio>>

Parla il Presidente:

<<Astenuti?>>

Parla il Segretario:

<<Due>>

Parla il Presidente:

<<Bene, punto 4 all’ordine del giorno. Prima di iniziare questa discussione io inviterei durante le votazioni i consiglieri che intendono prendono parte a questo di restare al loro posto, rischia di esserci un po’ di confusione che può creare qualche distrazione.

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 20

votanti: n. 18

astenuti: n. 2 FORTE - MICHELAGNOLI

voti favorevoli: n. 15

voti contrari: n. 3 COLTELLUCCIO – FIASCHI - FONTANI

********************************************************************

PUNTO NUMERO 3 - ALL’ORDINE DEL GIORNO

APPROVAZIONE VERBALI DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 10.5.2007. ”

deliberazione n. 33

********************************************************************

Nell’occasione nomino come scrutatori Fossi, Bettarini e Giorgetti.

Allora su questo punto ci sono osservazioni da fare sui verbali, elementi da modificare? Bene metto in votazione? Favorevoli? 11 contrari? Astenuti? Il Consigliere Giorgetti si astiene perché assente.

VOTAZIONE

Membri assegnati: n. 21

presenti: n. 12

votanti: n. 11

astenuti: n. 1 (Giorgetti)

voti favorevoli: n. 11

voti contrari: n. 0

********************************************************************

 

 

 

VERBALI CONSIGLIO COMUNALE di SIGNA

 

 per la sinistra